Calzoni fritti Napoletani

Calzoni fritto napoletano una prelibatezza dello street food partenopeo, da mangiare in qualsiasi orario della giornata.

  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Porzioni10
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Ingredienti per l’impasto
  • 400 gfarina 00
  • 200 gfarina Manitoba
  • 5 glievito di birra fresco
  • 150 mllatte
  • 200 mlacqua (temperatura di 36°)
  • 20 gzucchero
  • 13 gsale
  • 30 mlolio di semi
  • (Farina per la spianatoia q.b.)

Ingredienti del ripieno

  • 250 gpomodori pelati
  • 250 gmozzarella
  • q.b.sale
  • (Basilico oppure origano a piacere)

Per la frittura

  • 1 lolio di semi di arachide

Strumenti

  • Schiumarola
  • Padella per friggere
  • Mattarello
  • Bilancia pesa alimenti
  • Colino

Preparazione

Preparazione del impasto
  1. In una ciotola versare le farine. Sciogliere il lievito di birra in acqua tiepida e aggiungere insieme alla farina incorporando anche il latte e olio e zucchero. Iniziamo ad impastare, infine si aggiunge il sale. Una volta che gli ingredienti si sono tutti amalgamati lavoriamo l’impasto sulla spianatoia per una decina di minuti. L’impasto deve risultare liscio ed omogeneo.

  2. Formato il panetto posizionarlo in una ciotola leggermente unta e incidere l’impasto, coprirlo con un canovaccio e lasciarlo lievitare per almeno 2 ore nel forno spento con la luce accesa. (la lievitazione può variare in base alla temperatura che si ha in casa)

  3. Passate le 2 ore dividere l’impasto in panetti da circa un etto l’uno, posizionarli su una tovaglia e ricoprite i panetti per almeno 30 min.

  4. Nel frattempo prepariamo il ripieno, tagliamo la mozzarella a cubetti. In un piatto tagliuzzare il pomodoro pelato ben asciutto e condire con sale.

  5. Prendiamo un panetto con l’aiuto di un mattarello lo stendiamo dandogli la forma di un dischetto di circa diametro 20 con spessore di circa 4/5 mm. Al centro del dischetto posizionare il pomodoro e la mozzarella (a piacere origano oppure basilico).

  6. Una volta farcito con il ripieno piagare il dischetto formando una mezza l’una.

  7. Chiudete i bordi sigillandoli bene. Lasciateli lievitare nuovamente per mezz’ora prima di friggerli

  8. Dopo mezz’ora lasciati coperti sono pronti per essere fritti in abbondante olio caldo.

  9. Pronti e fumanti per essere gustati.

Tradizione della cucina partenopea.

In questo caso il calzone prende il nome di pizza fritta, uno dei cibi da strada più antichi della tradizione Partenopea, viene definito l’oro di Napoli.

Consigli

Si mangiano caldi per gustare la sua morbidezza del impasto con la fuoriuscita della mozzarella filante (buoni anche il giorno dopo importante e scaldarli in microonde)

4,6 / 5
Grazie per aver votato!
Precedente Sbrisolona alle mandorle Successivo Frico