Crea sito

Uovo di Raviolo con Tuorli Stagionati

Cosa proporre di unico e nuovo nel menu’ di Pasqua? Uovo di Raviolo! Un classico della Cucina Italiana, ma in versione diversa. Una pasta che piacera’ a tutti e che si puo’ servire con diversi accompagnamenti.

Io ho scelto di servirla come “Brunch” Americano. Cioe’ una via di mezzo tra la colazione (Breakfast) ed il pranzo (Lunch). Quindi ho scelto di accompagnarli con asparagi saltati in padella e con del bacon arrotolato a forma di rosette.

Uovo di Raviolo

Se invece li velete servire come piatto principale, potete semplicemente farlo con del burro nocciolato e salvia.

La novita’ di questa ricetta sta’ nell’aspetto. Non solo nella forma a uovo del raviolo stesso, ma anche nell’uso di un tuorlo precedentemente cotto senza calore. Un metodo della nuova cucina molecolare facilissimo.

Uovo di Raviolo

Per il TUORLO STAGIONATO trovate qui la ricetta

Tuorli Stagionati e “cotti” senza calore, cucina molecolare facilissima.

Curare l’uovo solo un ora ha due vantaggi secondo me:

~Crea una membrana esterna che rende il tuorlo piu’ resistente, ma ne lascia il dentro cremoso.

~Intensifica la cremosita’ ed il sapore d’uovo che e’ tipico di questo piatto.

Allora cosa ne dite? volete stupire i vostri ospiti con qualcosa di veramente innovativo?

Uovo di Raviolo

Ecco come si fanno:

UOVA DI RAVIOLO CON TUORLI STAGIONATI

Livello: Medio

Tempo occorrente: 4 ore

Dosi per 8 ravioli

Ingredienti:

per l’impasto dei RAVIOLI

400 g di farina 00

4 albumi

sale q.b

acqua tiepida q.b

Curcuma q.b

Dosi per il Ripieno

400 g di ricotta

120 g di parmigiano grattugiato finissimo

2 uova medie

Qualche goccia di succo di limone

Noce moscata Q.B

sale e pepe Q.B

Fiocchi di burro (uno per ogni tuorlo)

Uovo di Raviolo

Come si fanno:

Per l’impasto per i ravioli procedete come per fare la sfoglia, ma lasciate una pallina di impasto per il tuorlo. Essa dovra’ essere poi lavorata con la curcuma per colorarla.

Dopo aver lasciato riposare i due impasti, stendete quello con la curcuma e ricavatene dei dischi oblunghi non troppo grandi. Ne dovete avere 8. Stendete quindi l’impasto tradizionale e ricavatene 16 quadratoni.

Su 8 di essi,  adagiate un dischetto di curcuma precedentemente inumidito e con il mattarello pressatelo bene fino a farlo inserire completamente nella pasta.

Seguite il tutorial e mentre la pasta si riposa, curate le uova come da ricetta allegata. Quindi mescolate tutti gli ingredienti del ripieno di ricotta.

Sulla meta’ dei quadrettoni SENZA disco di curcuma mettete un pochino di ricotta. Su di essa adagiate i tuorli. Intorno ai tuorli disegnatene il perimetro con la ricotta aiutandovi con una sac a poche. Sistemate un ciuffo di burro a pomata su ciascun tuorlo.

Uovo di Raviolo

 

Ora la parte piu’ divertente: dopo aver adagiato su ogni uovo uno dei quadratoni di pasta con la curcuma, chiudete i ravioli facendo attenzione a non lasciare bolle d’aria ed a non rompere i tuorli.  Aiutandovi con una rotella tagliapizza od un coltello, ricavate dei ravioli oblunghi a forma d’uovo.

NOTA: poiche’ i ravioli cuociono pochissimo bisogna  tirare molto la sfoglia.

Uovo di Raviolo

Una volta pronti, cuoceteli per non piu’ di due minuti massimo e serviteli immediatamente.

NOTA: potete fare questo piatto anche con tuorli non curati in precedenza.

Vedrete che una volta tagliato il raviolo il ripieno sara’ cremoso e buonissimo!

Uovo di Raviolo
Ejoy!!

Pubblicato da growingupitalian

Salve! Vivo tra due mondi, ma con i piedi per terra. E' un lusso poter scegliere il meglio di entrambi. La vita mi ha fatto questo regalo, e lo voglio condividere con Voi!! Sono nata negli anni 60 in Italia. Il mondo della televisione in Bianco e Nero, senza cibi GMO, senza smart phones. La mia infanzia e' stata costellata di persone incredibili e memorie indelebili della mia famiglia. Ora, 50 anni dopo e 10 mila km di distanza apparte, tutte queste memorie hanno contribuito ad arricchire la mia vita ..dopotutto, una ragazza puo' lasciare l'Italia, ma l'Italia non lasciam mai le sue ragazze!.Hello all. I live in between two worlds (USA and Italy) but I'm really grounded. I believe it's a luxury to be able to pick and choose the best of both. I've been given that gift and I'm sharing it with you. I was born in the 60's in Italy. Black and White pictures, no GMO, no tablets, no computers or cell phones. My childhood was starred by people and memories. It sure takes a village to raise a child...and a great family. I was blessed to have all of the above. Now, fast forward 50 years, 10,000 kilometers away. My life is richer than ever because of my upbringing. I have stories...lots of stories I will share with you. Afterall, A GIRL might leave Italy, but Italy NEVER leaves the girl!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.