Crea sito

Pannacotta al Mais dolce, con caramello di latte – delicatissima

Ci mancava solo questa!!   Beh, nella patria del Mais o Granoturco, (Corn) non poteva che esistere un’applicazione dolce del suddetto. Devo dire che anche io all’inizio ero titubante. Come si dice:..  una ragazza puo’ lasciare l’Italia, ma l’Italia non lascia la ragazza…

il Mais dolce e' buonissimo

Beh, una volta ragionandoci su, effettivamente:

1-il Mais e’ dolce.

2-anche in Italia si fanno dolci con la polenta.

3-non ci sono piu’ scuse  🙂

Allora, armata di un buon Granoturco Biologico, sono andata alla ricerca della ricetta perfetta. Ovviamente qui ce ne sono un milione, ma nessuna mi inspirava. Tenendo in considerazione l’origine sud Americana degli ingredienti, ne ho trovata una che usava anche il caramello di latte .  Unendo  quest’ultima e la mia Italianita’ ho fatto una pannacotta  un po’ ibrida, guarnendola infine con le More.

NOTA: In alternativa, potete usare una marmellata sempre di frutti di bosco per guarnire ~ ma scaldatela leggermente prima di utilizzarla.

Allora, siete pronti per sperimentare??!!

PANNACOTTA AL MAIS 

adattata da una ricetta di BonAppetit

Ingredienti per 6 porzioni

2 Pannocchie di mais, pulite e sgranate (NON buttate via le pannocchie!)

240 ml di latte

4 cucchiai colmi di zucchero di cocco, o di canna.

500 ml di panna liquida

un pizzico di sale

2 1/2  o 3 fogli di colla di pesce~ dipende dal grado Bloom

 CARAMELLO DI LATTE per guarnire (segue ricetta)

Caramello di latte, perfetto con il mais

 

Pannacotta:

COME SI FA’:

In una pentola di capacita’ media, unire lo zucchero con il latte. A fuoco medio, fate sciogliere lo zucchero e unite i chicchi di granoturco che avrete sgranato cosi’:

estate, stagione di Mais!

Cuocere il tutto finche’ il granoturco sara’ tenero, circa 10 minuti. Attenti a non far bollire troppo il latte.

Ora, usando un colino a maglia fine, filtrate il composto. Con l’aiuto di una spatola fate fuoriuscire tutto il succo dai chicchi pressandoli contro le pareti del colino.

Versate di nuovo il latte in una pentola, questa volta un po’ piu’ grande, ed uniteci le due pannocchie di mais sgranate e tagliate a meta’.

Unite la panna, il sale e se volete un pizzichino di noce moscata (molto Americana questa cosa)  Fate sobbollire leggermente e poi rimuovere dalla fiamma. Coprire la pentola e lasciate in infusione circa un’ora.

Io compero sempre mais biologico

Trascorso il tempo necessario, rimuovete le pannocchie di mais, e mettete la gelatina in una ciotola con acqua fredda. Nel frattempo scaldate di nuovo la panna, senza portarla a bollore. Unite la gelatina strizzata e fatela sciogliere.

Versate il composto in coppette monoporzione e raffreddate la pannacotta prima di servire, circa 3 o 4 ore.

CARAMELLO DI LATTE (Dulce de Leche)

Semplicissimo, solo 3 ingredienti!

500 ml latte

la punta di un cucchiaino di bicarbonato

150 gr di zucchero

Bicarbonato

In una pentola piu’ grande di quanto pensate (Il composto sara’ molto caldo e tende a gonfiarsi) unite tutti gli ingredienti. Mescolando per far sciogliere lo zucchero, cuocete a fuoco medio.

Continuate a cuocere a fuoco basso, ci vorra’ circa 1 ora, finche’ il caramello sara’ piuttosto cremoso. Mescolate spesso.

NON cuocetelo troppo o diventera’ duro e granelloso. Infatti ai bordi della pentola lo zucchero potra’ cristallizzarsi un pochino. Inoltre, il latte si potra’ separare all’inizio, formando una schiuma bianca. Continuate a cuocere e vedrete che alla fine si amalgamera’ bene.

Versare il Caramello sopra la pannacotta prima di servire, guarnire con frutti di bosco.

Piatto estivo buonissimo : pannacotta al mais

Enjoy!!

Pubblicato da growingupitalian

Salve! Vivo tra due mondi, ma con i piedi per terra. E' un lusso poter scegliere il meglio di entrambi. La vita mi ha fatto questo regalo, e lo voglio condividere con Voi!! Sono nata negli anni 60 in Italia. Il mondo della televisione in Bianco e Nero, senza cibi GMO, senza smart phones. La mia infanzia e' stata costellata di persone incredibili e memorie indelebili della mia famiglia. Ora, 50 anni dopo e 10 mila km di distanza apparte, tutte queste memorie hanno contribuito ad arricchire la mia vita ..dopotutto, una ragazza puo' lasciare l'Italia, ma l'Italia non lasciam mai le sue ragazze!.Hello all. I live in between two worlds (USA and Italy) but I'm really grounded. I believe it's a luxury to be able to pick and choose the best of both. I've been given that gift and I'm sharing it with you. I was born in the 60's in Italy. Black and White pictures, no GMO, no tablets, no computers or cell phones. My childhood was starred by people and memories. It sure takes a village to raise a child...and a great family. I was blessed to have all of the above. Now, fast forward 50 years, 10,000 kilometers away. My life is richer than ever because of my upbringing. I have stories...lots of stories I will share with you. Afterall, A GIRL might leave Italy, but Italy NEVER leaves the girl!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.