Crea sito

Khinkali, i ravioli che vengono dalla Georgia ripieni di carne.

Si dice che i Mongoli portarono la loro cucina nei paesi in cui espansero il loro dominio. Uno di questi e’ appunto la Georgia, nell’Eurasia. Questi ravioli insoliti, ricordano nella forma i Baozi, ravioli ripieni molto popolari nella cucina Cinese. Questi ultimi pero’ si preparano al vapore mentre i Khinkali sono un vero e proprio “raviolo Italiano” . Impasto di acqua e farina, ripieno di carne cruda e verdure.

Khinkali

A me, devo dire la verita’, il connubio con la cucina Asiatica affascina, quindi li ho preparati in un’ottima salsa con latte di cocco.

Un risultato stupefacente! Piu’ che altro perche’ mio marito a cui non piace ne’ lo zenzero ne’ il coriandolo, ne ha mangiati un piatto pieno!

Allora ecco i Khinkali ma con un tocco Asiatico.

KHINKALI CON SALSA ALLE ERBE E LATTE DI COCCO

Dosi per 4 Persone:

Circa 24 Khinkali

Tempo occorrente: 2 ore

Livello: Medio

Per l’impasto dei Ravioli:

300 gr di farina

un pizzico di sale

Acqua calda Q.B

Per il Ripieno :

250 g macinato di Maiale

250 g gamberi freschi tritati finemente

2 cipollotti freschi tritati finemente

1 cucchiaio di zenzero grattato

1 cucchiaio di salsa di soia

1 cucchiaio di Sherry secco

Per la SALSA:

1 cucchiaio tritato di basilico fresco

1 cucchiaio tritato di coriandolo fresco

1 cipollotto tritato

125 ml di latte di cocco

4 cucchiai di Sherry dry

1 cucchiaio di Olio di Sesamo

1 cucchiaio di salsa di soia

1 spicchio d’aglio tritato finemente

1 1/2 cucchaini di zucchero di canna

COME SI FANNO:

Per prima cosa fate l’impasto dei ravioli. Semplicemente acqua e farina.

Impastate a lungo finche’ otterrete un impasto liscio morbido. Lasciatelo riposare sotto una ciotola capovolta per circa 30 minuti, o finche’ preparate il ripieno.

Per il ripieno: mescolate le carni con i rimanenti ingredienti.

Mescolate bene con le mani per amalgamare i liquidi nelle carni.

Ora mescolate tutti gli ingredienti per la salsa.

PER FORMARE i Khinkali:

Stendete la sfoglia dello spessore di circa 1~2 mm

Ricavatene dei cerchi di circa 10 o 11 cm

Appoggiate un disco su di un piattino per facilitare la formazione del “raviolo”.

Mettete una pallina di ripieno al centro e cominciate a drappeggiare l’impasto intorno alla carne, formando delle pieghette. Alla fine pizzicate la cima e giratela formando cosi il classico aspetto.

Khinkali

Fate attenzione a chiudere bene la punta, per non farli aprire in cottura.

Ripetete con il resto degli ingredienti.

Lasciate i Khinkali riposare all’aria mentre mettete l’acqua a bollire.

Una volta portartata a bollore l’acqua, salatela leggermente. Tuffateci i ravioli e lasciateli cuocere una volta che vengono a galla per ulteriori 3 minuti.

Nel frattempo mettete la salsa in una padella e riscaldatela, tuffateci i ravioli una volta cotti e continuate la loro cottura nella salsa per altri 3 minuti circa.

Khinkali

Servite subito caldi, guarniti con cipollotti tritati e semi di sesamo.

Khinkali

Enjoy!

Pubblicato da growingupitalian

Salve! Vivo tra due mondi, ma con i piedi per terra. E' un lusso poter scegliere il meglio di entrambi. La vita mi ha fatto questo regalo, e lo voglio condividere con Voi!! Sono nata negli anni 60 in Italia. Il mondo della televisione in Bianco e Nero, senza cibi GMO, senza smart phones. La mia infanzia e' stata costellata di persone incredibili e memorie indelebili della mia famiglia. Ora, 50 anni dopo e 10 mila km di distanza apparte, tutte queste memorie hanno contribuito ad arricchire la mia vita ..dopotutto, una ragazza puo' lasciare l'Italia, ma l'Italia non lasciam mai le sue ragazze!.Hello all. I live in between two worlds (USA and Italy) but I'm really grounded. I believe it's a luxury to be able to pick and choose the best of both. I've been given that gift and I'm sharing it with you. I was born in the 60's in Italy. Black and White pictures, no GMO, no tablets, no computers or cell phones. My childhood was starred by people and memories. It sure takes a village to raise a child...and a great family. I was blessed to have all of the above. Now, fast forward 50 years, 10,000 kilometers away. My life is richer than ever because of my upbringing. I have stories...lots of stories I will share with you. Afterall, A GIRL might leave Italy, but Italy NEVER leaves the girl!

2 Risposte a “Khinkali, i ravioli che vengono dalla Georgia ripieni di carne.”

  1. Effettivamente è molto simile ai ravioli cinesi. Molto intrigante la salsa al cocco, ma non si capisce molto bene come la prepari: metti tutto insieme e scaldi?
    Ciao da Anna e Giovanna

  2. Si esatto poi o la versi sopra ai ravioli o ce li salti una volta bolliti. tutto molto veloce e semplice. Pero’ buoniiiii meglio dei Baozi che mi sanno troppo gommosi per via del lievito…fammi sapere se li provate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.