Creme Brulee al Gjetost: il formaggio Norvegese quasi segreto

Il Gjetost e’ un formaggio a pasta scura la cui tradizione si perde nei secoli. Da 500 anni viene prodotto tra le fredde acque del fiordo più profondo della Norvegia, il villaggio di Undredal.

Gjetost Creme Brulee'La produzione del Gjetost e’ rimasta inalterata data l’inaccessibilita’ del villaggio. Undredal si poteva raggiungere solo dal mare. Cosi’ fino a circa 30 anni fa il formaggio ora simbolo gastronomico della Norvegia era quasi sconosciuto.
Sogne e’ il fiordo Norvegese piu’ lungo e profondo, ed ha reso il villaggio di Undredal isolato per secoli. La tradizione casearia del posto pero’ si e’ tramandata da padre in figlio fino ad arrivare a noi.
Il Gjetost e’ un formaggio di capra dalla pasta marrone e compatta dovuta alla caramellizzazione del lattosio durante la cottura del siero~ integrato a latte vaccino~da cui viene appunto ricavato il formaggio. Dopo essere stato portato alla temperatura di 40 gradi per 10 ore, il composto genera una massa solida (proteine e zuccheri che si caramellano) che viene poi freddata in stampi di legno dove riposa per circa un giorno.

Gjetost Creme Brulee'Il suo sapore e’ dolciastro, un retrogusto si di caprino ma molto molto gradevole.
Si puo’ mangiare cosi’ accompagnato a del pane caldo,

Con un formaggio cosi’ unico non potevo fare che un dessert altrettanto originale.
Una Creme Brulee dolce e un po’ salata con una sorpresa “alla frutta”. Vediamo insieme come farlo.

CREME BRULEE AL GJETOST

ingredienti per 6 porzioni

Livello Facile

Tempo occorrente 2 ore incluso tempo di raffreddamento

Per l’addensante:

15 g di fecola di mais

55 g di latte

Per la crema:

160 g di latte

50 g di zucchero

1 cucchiaio colmo abbondante di miele

220 g di panna

Un pizzico di sale

1 cucchiaino di Vaniglia (essenza o pasta)

250 g di Gjetost a temperatura ambiente, tagliato a dadini piccoli

Per l’assemblaggio:

Marmellata di frutti di bosco q.b (facoltativa)

Zucchero da Caramellare per la superficie

Gjetost Creme Brulee'

COME SI FA’

In un piccolo contenitore mescolate bene la fecola di Mais ed il latte. Mettete da parte.

Ora, in un pentolino capiente, mettete a sobbollire il latte, la panna e lo zucchero e miele.

Appena il composto arriva a bollore, aggiungete il formaggio e fatelo sciogliere a fiamma bassa, mescolando. Quando si sara’ sciolto, aggiungete il sale e la vaniglia.

Unite l’addensante e continuate a mescolare, a fiamma bassa, finche’ otterrete una crema.

Toglietela dal fuoco.

Versate in ogni stampo un pochino di marmellata di frutti di bosco (se volete) e poi dividete la crema di Gjetost in dosi uguali in ciascuna coppetta.

Geitost Creme Brulee'

Lasciate raffreddare in frigorifero per almeno un’ora. Prima di servire, spolverate la superficie con dello zucchero e caramellatela con una torcia culinaria.

Servite immediatamente.

Geitost Creme Brulee'

Enjoy!

Geitost Creme Brulee'

Pubblicato da growingupitalian

Salve! Vivo tra due mondi, ma con i piedi per terra. E' un lusso poter scegliere il meglio di entrambi. La vita mi ha fatto questo regalo, e lo voglio condividere con Voi!! Sono nata negli anni 60 in Italia. Il mondo della televisione in Bianco e Nero, senza cibi GMO, senza smart phones. La mia infanzia e' stata costellata di persone incredibili e memorie indelebili della mia famiglia. Ora, 50 anni dopo e 10 mila km di distanza apparte, tutte queste memorie hanno contribuito ad arricchire la mia vita ..dopotutto, una ragazza puo' lasciare l'Italia, ma l'Italia non lasciam mai le sue ragazze!.Hello all. I live in between two worlds (USA and Italy) but I'm really grounded. I believe it's a luxury to be able to pick and choose the best of both. I've been given that gift and I'm sharing it with you. I was born in the 60's in Italy. Black and White pictures, no GMO, no tablets, no computers or cell phones. My childhood was starred by people and memories. It sure takes a village to raise a child...and a great family. I was blessed to have all of the above. Now, fast forward 50 years, 10,000 kilometers away. My life is richer than ever because of my upbringing. I have stories...lots of stories I will share with you. Afterall, A GIRL might leave Italy, but Italy NEVER leaves the girl!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.