Bagel di Gerusalemme

bagel di Gerusalemme sono la proposta del mese di novembre del gruppo Re-Cake 2.0.

Avevo già preparato i bagel sempre per re-cake nella ricetta con doppia cottura:bollitura in acqua e passaggio in forno.Questi bagel hanno solo la cottura in forno,risultano morbidi all’interno e croccanti all’esterno per via della tostatura dei semi usati per la copertura(nel mio caso semi di lino).

Il procedimento è molto semplice,in poche ore avrete un pane da portare in tavola che fa la sua figura.Sono buonissimi gustati tiepidi anche da soli,di solito si intingono nell’olio e poi si passano nello za’atar ( una mistura di spezie timo,sesamo,sale e anche aggiunte di origano e semi di finocchio).

bagel di gerusalemme
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:20 + lievitazione minuti
  • Cottura:20 minuti
  • Porzioni:6 pezzi
  • Costo:Basso

Ingredienti

Impasto

  • Farina 500 g
  • Latte 375 ml
  • Zucchero 2 cucchiai
  • Sale 1 cucchiaino
  • Lievito in polvere per dolci 1 cucchiaino
  • Lievito di birra fresco 6 g

Copertura

  • Acqua
  • Semi vari (lino,sesamo,papavero)

Preparazione

  1. Fate sciogliere il lievito nel latte tiepido.

    Mescolate tutte le polveri:farina,zucchero,sale e a mano a mano aggiungere il latte in cui avete sciolto il lievito di birra.Lavorate il tutto per ottenere un impasto liscio da lasciar lievitare fino al raddoppio.

    Trascorso il tempo di lievitazione,sgonfiate il tutto su un piano infarinano ,dividete in sei pezzi,formate delle palline,praticate un foro al centro e tirate l’impasto per una lunghezza di 15 cm.

    Lasciate riposare 20 minuti.

    Passateli nell’acqua e decorateli con i semi scelti.

    Passate in forno a 180° per 20 minuti o comunque fino a doratura.

Note

Per la copertura dei miei bagel di Gerusalemme ho utilizzato semi  di lino e di papavero,molto indicati sono i semi di sesamo.

Partecipate anche voi alla Re-Cake del mese

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

%7% %corrente%
Precedente Trofie con melanzana perlina e pomodorini per Fruit24 Successivo Taralli dolci pugliesi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.