Brisè con farcia allo yogurt greco profumata con cipolla egiziana

Oggi con questa ricetta voglio portare alla vostra attenzione un prodotto del ponente ligure,in particolare della Val di Nervia, la cipolla egiziana o cipolla che cammina ,coltivazione recuperata e promossa da un gruppo volenteroso di agricoltori.

La cipolla egiziana è un ibrido sterile presente negli orti di quasi tutto il pianeta,un antico ortaggio di facile coltivazione perchè si adatta a condizioni climatiche estreme e disagiate.

Esistono regioni della Russia dove viene coltivata solo questa cipolla,pur essendo ibrida riesce a riprodursi anche senza semi, perchè crea propaguli aerei che occupano tutto lo spazio a disposizione.La cipolla egiziana è una delle prime piante che germoglia in primavera anche in presenza di neve o gelo,le foglie arrivano anche a 50-60 cm di altezza producendo in cima dei bulbilli in continua crescita.

Di questa cipolla si può utilizzare tutto:i bulbi sotterranei,i bulbi aerei e le foglie,si coltiva tranquillamente in casa, non esagerare solo con le innaffiature d’estate anche se  è una cipolla abituata agli errori umani:troppa acqua,poca acqua,troppo sole,poco sole…. diciamo che è la cipolla che si adatta ad ogni situazione.

Perchè vi parlo di questa cipolla? Perchè  l’associazione nazionale food blogger(AIFB),nell’ambito del progetto del Gran tour d’italia ,vuole far conoscere questa cipolla ad un pubblico più vasto attraverso un contest che valorizzi la stessa in piatti che possono spaziare dagli antipasti ai dolci.

Io come membro dell’associazione ho subito aderito a questa iniziativa e ringrazio la socia Raffella Fenoglio del blog Tre civette sul comò e Marco Damele autore del libro La cipolla egiziana,per avermi dato l’opportunità di conoscere questo prodotto così prezioso.

Ho deciso di utilizzarla in una torta salata che ha come base una brisè all’olio di oliva extra vergine con una farcia allo yogurt greco,ottimo come antipasto per un buffet da gustare tiepida o fredda.

cipolla egiziana
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    15 minuti + 30 minuti per riposo brisè minuti
  • Cottura:
    20-25 minuti
  • Porzioni:
    2 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

Pasta brisè

  • farina di tipo 1 50 g
  • Olio di oliva 20 ml
  • Aceto di mele 1 cucchiaio
  • Bicarbonato 1 pizzico
  • Sale 1 pizzico
  • Acqua 20-30 ml

Farcia

  • Yogurt greco 125 ml
  • uovo intero 1
  • cubetti di cotto 20 g
  • Sale 1 pizzico
  • cipolle egiziane 4
  • formaggio grattugiato 20 g

Preparazione

  1. Per prima cosa preparate la pasta brisè.

    Mescolate tutti gli ingredienti aggiungendo l’acqua poco alla volta per ottenere una pasta liscia ed elastica da avvolgere in pellicola e far riposare in frigo per 15-20 minuti.

    Mentre la brisè riposa potete preparare la farcia mescolando lo yogurt greco insieme all’uovo leggermente sbattuto,aggiungete i dadini di cotto, il formaggio e regolate di sale.

    Tenete in frigo fino all’utilizzo.

    Trascorso il tempo di riposo della base,stendete la brisè e rivestite due cocotte monoporzione, sia il fondo sia le pareti,  bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta.Dividete la farcia nelle cocotte e per ultimo aggiungete le rondelle di cipolla egiziana.

    Accendete il forno a 180° e cuocete per 20-25 minuti,la pasta si deve dorate e la farcia deve gonfiare,niente paura si assesterà nel raffreddarsi.

    Lasciate intiepidire e servite le cocotte.

    Potete gustarle anche fredde.

     

  2. bulbi idi cipolla egiziana

Note

La quantità di questa ricetta è per due cocotte,se vi serve per più commensali adeguate le quantità.

Attenti alla cipolla egiziana …. piccola ma di sostanza,inebriante il suo aroma durante la cottura in forno.

Questa ricetta partecipa al Contest MA CHE CIPOLLA D’EGITTO! 2018”

 

 

%7% %corrente%
Precedente Pavlova alla cannella con sciroppo d'acero e pralinato alle arachidi Successivo Tortillas e pancake per latti da mangiare 4.0,il mio menù americano

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.