La torta Pasqualina

La torta Pasqualina è la torta classica da portare nelle gite fuoriporta e ottima come antipasto per il pranzo di Pasqua.Un guscio di pasta sfoglia o brisée raccoglie un ricco ripieno fatto di spinaci o bieta accompagnato da una crema alla ricotta e dalle immancabili uova che rendono questa torta  scenografica appena la si taglia.Una tipica torta salata della tradizione ligure,ma preparata in tutte le regioni ,magari con varianti legate al territorio e alla stagionalità.

torta pasqualina
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    45 minuti
  • Cottura:
    45 minuti
  • Porzioni:
    6 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

Pasta brisée

  • Farina 00 300 g
  • Acqua 120 ml
  • Olio extravergine d’oliva 80 ml
  • Aceto di mele 2 cucchiai
  • Sale e Bicarbonato pizzico

Ripieno

  • Spinaci 300 g
  • Ricotta 250 g
  • Parmigiano reggiano 50 g
  • Pecorino 20 g
  • Uova 6
  • Sale e Pepe pizzico

Preparazione

  1. La pasta brisée che vi presento in questa ricetta è tratta dal libro di Marco Bianchi “Cucinare è un atto di amore”,ormai tutte le mie torte salate hanno come base questa brisée senza burro ,molto friabile e dal gusto neutro.(Qui non ho usato la farina di tipo 1 perchè ne ero sprovvista)

    Impastate la farina con i vari ingredienti e per ultimo aggiungete l’acqua poco alla volta fino a raggiungere una consistenza non troppo morbida(la quantità di acqua dipende dal potere assorbente della farina),avvolgete in pellicola e lasciate riposare in frigo 30 minuti.

    Pulite gli spinaci e lessateli velocemente in acqua bollente salata,poi scolateli,strizzateli e fateli raffreddare completamente.

    Unite alla ricotta la metà del quantitativo dei formaggi,un uovo ,sale, pepe e mescolate.

    Una volta freddi gli spinaci,aggiungete un uovo,il resto dei formaggi ,sale e pepe.

    Dopo il riposo dividete la pasta brisée in due e stendete sul piano di lavoro due dischi sottili.

    Adagiate un disco alla base di una tortiera a cerniera del diametro di 20 cm ,foderata con carta da forno,bucherellate la base con i rebbi di una forchetta e adagiate gli spinaci,proseguite con lo strato di ricotta.Ora immaginate di dividere in quattro spicchi la tortiera e in ogni fetta adagiate un uovo molto delicatamente per non romperlo.

     

  2. Richiudete con il secondo strato di pasta e sigillate i bordi arrotolandoli e schiacciandoli per evitare che il ripieno fuoriesca.Spennellate con olio o latte la superficie e infornate a 180° per 40-45 minuti.

    Prima di toglierla dalla ruola lasciatela intiepidire

  3. Con questa ricetta partecipo al contest “The Mystery Basket” di La mia famiglia ai fornelli, ospitato questo mese dal blog Mani in pasta quanto basta”

Note

Per accelerare i tempi potete usare una base pronta sia di sfoglia sia di brisée.

Potete usare verdure surgelate se non trovate quelle fresche.

La torta Pasqualina si conserva in frigo per tre giorni(proteggetela con pellicola) e potete prepararla con qualche giorno di anticipo perchè i sapori si assestano ed è più buona.

Seguitemi anche su Facebook 

%7% %corrente%
Precedente Crostata mimosa Successivo I waffle

Un commento su “La torta Pasqualina

  1. Mi hai preso per la gola 🙂 L’adoro!
    Grazie per questa squisita torta Pasqualina.
    A presto 🙂

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.