I cuddrurieddri o cullurielli calabresi,ricetta base

I cuddrurieddri o cullurielli calabresi sono delle ciambelle o panetti salati da farcire con quello che più ci piace sia nell’impasto sia dopo la frittura.

Possono diventare anche dolci se dopo la cottura nell’olio li passate nello zucchero …una vera delizia in entrambi le versione.

Una ricetta tipica calabrese che non conoscevo,nelle mie zone della Puglia abbiamo una ricetta dolce con l’uso delle patate nell’impasto e questa mi incuriosiva parecchio e ho voluta provarla grazie all’evento creato su Facebook da Filomena del blog Io cucino così Filo.

Una ricetta  tramandata dalla nonna di Filo 🙂 con trucchi e consigli per la riuscita.

Io li ho mangiati in entrambe le versioni.

Ho modificato la ricetta facendone metà dose.

Cuddrurieddri o Cullurielli

 

Ricetta Cuddrurieddri o Cullurielli

Ingredienti:

500 g di farina 00
350 g di patate
8 g di lievito di birra
circa 5 g di sale
1 cucchiaino di zucchero
250 ml di acqua
olio di semi per friggere

Procedimento:

Lessate le patate e schiacciatele con lo schiacciapatate e lasciatele raffreddare in una ciotola a temperatura ambiente senza mescolarle(consiglio della nonna lasciatele cadere come vengono). Sciogliete il lievito in una parte dell’acqua insieme al cucchiaio di zucchero(riattiva la lievitazione) e il sale nel resto.Fate con  la farina la fontana sulla spianatoia,aggiungete al centro le patate, il lievito sciolto e  il sale sciolto.Mescolate fino a d ottenere un panetto morbido  da lasciar lievitare fino al raddoppio (circa 2 ore).

 Prelevate circa 80-100 g di impasto infarinandovi le mani perchè è piuttosto appiccicoso e arrotolate i panetti tra le mani delicatamente. Sistemateli sulla spianatoia infarinata o su o più teglie infarinate, ricoprite con canovaccio e poi con coperta e lasciate lievitare ancora un’ora.(io qui alcuni li ho farciti con formaggio gouda e pomodorini)
Mettete a scaldare l’olio in una padella capiente e profonda,quando sarà alla giusta temperatura prendete i panetti, praticate un buco al centro con le dita e tuffateli delicatamente nella padella;girateli anche dall’altro lato, sollevate con un mestolo forato e adagiateli in un contenitore con carta assorbente.

Per la versione dolce basta friggere a forma di ciambella e poi passarli nello zucchero ancora caldi.

%7% %corrente%
Precedente Biscotti al limone Successivo Penne alla crema di broccoli,mandarino e mandorle

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.