Tiramisu’ leggero

Il Tiramisù leggero è una variante del classico con le uova crude,un dolce al cucchiaio fresco e ideale per queste giornate calde e afose. Una base  di biscotti savoiardi, crema pasticcera e il cacao amaro.Pochi ingredienti e il dolce a strati tradizionale Italiano è pronto.

Tiramisù leggero

Tiramisù leggero

INGREDIENTI per 6 persone:

  • 300 gr di biscotti savoiardi
  • 500 gr di crema pasticcera
  • 2 tazze di caffè non zuccherato
  • cacao amaro q.b.

ESECUZIONE:

  • La preparazione di questa ricetta è molto facile, se la crema pasticcera è già pronta.
  • Mettere il caffè in un piatto, preparare una pirofila per adagiare il dolce.
  • Bagnare e inzuppare, velocemente i savoiardi nel caffè, disporli uno accanto all’altro e formare uno strato sul fondo della pirofila.
  • Spalmare uno strato di crema,livellare su tutta la superfice,poi bagnare nuoavamente i savoiardi e stendere la crema.
  • Spolverizzare la superficie con il cacao amaro e riporre in frigo almeno per 30 minuti.
  • Tagliare ogni piccola porzione e spolverizzare ancora con il cacao amaro.

Buon Appetito

Se ti piace questa ricetta continua a seguirmi anche su Facebook,clicca mi piace sulla mia paginaI MANICARETTI DI NONNA LELLA, nozioni di cucina amatoriale dalla mia cucina alla vostra.

UN TOCCO IN PIU‘: aromattizzare la crema con i semi di bacca di vaniglia,si può utilizzare una tortiera più piccola e realizzare più strati, oppure stemperare il caffè con del latte.

Altri tipi di tiramisù:

Zuccotto tiramisù

Tiramisù cuor di panna

Tiramisù alle pesche

Tiramisù alle arance

Torta tiramisù pandorata

 

Questa variante della ricetta classica, che vi ho proposto, nasce dall’esigenza di far mangiare ai miei figli il tiramisù,evitando le uova crude e il caffè, eliminando alcuni ingredienti non idonei ai bambini. Una semplice crema pasticcera, con i savoiardi bagnati nel caffè d’orzo.Ricetta torta.Si possono preparare anche delle coppe monoporzione, più scenografiche per una cena elegante.

Cenni storici: la leggenda narra che fu realizzato da un pasticcere torinese, per Camillo Benso conte di Cavour per sostenerlo nell’ impresa dell’unificazione dell’Italia.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.