Cartellate oppure Carteddate ricetta Pugliese

Cartellate oppure Carteddate ricetta Pugliese un dolce tipico Natalizio, sono delle rose di pasta al forno intrise nel vin cotto di fichi. Questa è la ricetta originale Pugliese della mia famiglia, ci sono anche delle varianti: fritte con il miele e cosparse di mandorle, con la gelatina di melecotogne, con il vin cotto di uva. Oggi vi propongo la mia versione classica al forno. Andiamo in cucina e vediamo come si realizzano.


Trovi le mie ricette anche su Instargram.

Cartellate oppure Carteddate
  • DifficoltàBassa
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 200 mlolio di oliva
  • 500 gfarina 0
  • 200 mlvino bianco
  • 50 mlliquore Sambuca
  • 1 cucchiainosale
  • q.b.acqua

Strumenti

  • Macchina per pasta

Preparazione

  1. Mettere in una ciotola  la farina, l’olio, il sale, la Sambuca e il vino bianco tiepido.

    Impastare e mescolare tutti gli ingredienti, se l’impasto risultasse duro versare dell’acqua, dipende dall’assorbimento della farina.

    Si deve ottenere un panetto morbido, liscio e omogeneo.

    Tagliare una porzione e con nonna papera, la tirapasta, stendere l’impasto in una sfoglia, prima spessa e poi più sottile, si deve ottenere una sfoglia di 2 mm circa.

    Se non avete la tirapasta, stendere la sfoglia con il mattarello.

    Poi con una rondella dentellata ricavare tante strisce larghe 2 cm e lunghe 30 cm.

    Adesso prendere la striscia dal lato corto e pizzicare i due lembi ogni 3 cm circa, sigillando i bordi.

    Arrotolare la striscia su se stessa, cercando di pizzicare fra loro le strisce della rosa, a intervalli, per evitare che si aprino in cottura.

    Sistemare le rose su di una teglia da forno, passare il fondo con l’olio, e infornare a 180° per circa 20 minuti.

    Devono colorirsi, toglierle dal forno e farle raffreddare.

    Metter il vin cotto in una pentola, portarlo a bollore su di una fiamma e poi immergere le Cartellate per 1 minuto, devono ricoprirsi.

    Ecco pronte le Cartellate o carteddate ricetta pugliese.

    UN TOCCO IN PIU’: immergere le Cartellate nel vin cotto poco per volta all’occorrenza, atrimenti con il tempo si ammorbidiscono, così saranno sempre croccanti.

    Il vin cotto in questa ricetta di famiglia è di fichi, nel nostro territorio è molto facile trovarlo, si può sostituire tranquillamente con quello di uva.

    Se ti piace questa ricetta continua a seguirmi anche su FACEBOOK clicca mi piace sulla mia pagina I MANICARETTI DI NONNA LELLA nozioni di cucina amatoriale, dalla mia cucina alla vostra.

    Puoi tornare alla Home per poter leggere tutte le mie ultime ricette.

    ALTRI DOLCI TIPICI PUGLIESI:

     Pastatelle

    I pettolini con il vin cotto

    Le pettole Pugliesi

    Intorchiate con le mandorle

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *