Crea sito

RAVIOLI ripieni di FUNGHI PORCINI allo SPECK e SALVIA

RAVIOLI ripieni di FUNGHI PORCINI allo SPECK e SALVIA un primo piatto molto gustoso che vi farà fare un figurone! Il periodo è quello giusto, i porcini abbondano nei boschi e per rendergli onore li ho utilizzati per preparare il ripieno di questi strepitosi ravioli. Ovviamente ho optato per un condimento “in bianco” e così ho pensato di utilizzare dello Speck e aromatizzare con la salvia fresca. Il risultato è stato un vero successo a tavola e i complimenti da parte di tutta la famiglia.

Sponsorizzato da Ceramiche Vietri With Love

RAVIOLI ripieni di FUNGHI PORCINI allo SPECK e SALVIA
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione2 Ore
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni5 persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la sfoglia

  • 350 gfarina 0
  • 50 gfarina di semola di grano duro rimacinata (+ quella per lavorare la pasta)
  • 4uova (grandi)
  • 1 cucchiaioolio extravergine d’oliva
  • q.b.sale fino

Per il ripieno

  • 150 gporcini freschi (già mondati e puliti)
  • 1 spicchioaglio
  • q.b.peperoncino
  • 1patata (media)
  • 40 gParmigiano (grattugiato)
  • q.b.sale
  • q.b.pepe nero
  • q.b.noce moscata
  • 1 cucchiaiocolmo di prezzemolo (tritato)
  • q.b.olio extravergine d’oliva

Per il condimento finale

  • 150 gspeck (tagliato a fette sottili)
  • 1 spicchioaglio
  • 30 gburro
  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • 5 fogliesalvia (grandi)
  • q.b.Parmigiano (grattugiato)
  • q.b.pepe nero

Preparazione

  1. La preparazione dei RAVIOLI ripieni di FUNGHI PORCINI allo SPECK e SALVIA è un po’ lunga, ma se si decide di preparare questo tipo di piatto si sa che il tempo ci vuole, ma si sa anche che si sarà ripagati nel momento in cui ci ritroveremo davanti al nostro bel piatto fumante, quindi, rimbocchiamoci le maniche e procediamo!

  2. La prima cosa da fare è preparare la pasta fresca. Io ho utilizzato la planetaria, ma ovviamente si può impastare anche a mano.

    Mettere nel boccale della planetaria le due farine, le uova, il sale e l’olio e azionarla. Fatela lavorare a velocità media fino ad ottenere un panetto umido e appena appena appiccicoso, la sfoglia per i ravioli deve essere morbida e umida affinché questi si sigillino alla perfezione, per questo dovrete fare attenzione alla grandezza delle uova, se sono troppo piccole avreste forse bisogno di metterne una in più in modo da rendere la pasta umida alla perfezione.

    Coprire il panetto con pellicola da cucina e lasciare riposare l’impasto a temperatura ambiente fino al momento del suo utilizzo.

  3. Nel frattempo si procede con la preparazione del ripieno.

    Versare un goccio di olio in un tegame antiaderente, aggiungereun piccolo pezzo di peperoncino e lo spicchio di aglio e lasciare imbiondire per qualche minuto.

  4. Unire i porcini tagliati a pezzettoni e farli saltare per qualche istante, poi aggiungere un piccolo goccio di acqua, regolare di sale e fare cuocere a fuoco dolce con coperchio fino a quando i funghi saranno cotti. Aggiungere un goccio di acqua quando necessario.

  5. Pelare, lavare le patate e tagliarle in piccoli cubetti, fateli lessare in acqua salata.

    Una volta cotti trasferirli nel tegame con i funghi e lasciare cuocere insieme fino a quando tutto sarà cotto.

    Spegnere il fuoco, eliminare lo spicchio di aglio e lasciare raffreddare.

    Quando sarà tutto freddo trasferire nel contenitore di un mixer o frullatore, aggiungere il Parmigiano, spolverizzare con noce moscata e pepe e frullare bene fino ad ottenere una crema liscia.

    Infine aggiungere il prezzemolo incorporandolo però con un cucchiaio, non frullandolo, il ripieno è pronto.

  6. Infine preparare il condimento dei ravioli.

    In un tegame versare un po’ di olio, unire lo spicchio di aglio e il burro e lasciare imbiondire per qualche istante.

    Aggiungere lo Speck tagliato a listarelle sottili e le foglie di salvia affettate sottilmente, cospargere con un po’ di pepe e lasciare insaporire per qualche minuto e poi spegnere il fuoco.

  7. Con l’aiuto della macchinetta sfogliatrice (Nonna Papera) preleviamo piccoli pezzetti di pasta alla volta e passiamoli attraverso tutti i gradi di spessore della macchina, nel primo, il più largo, ripassare due tre volte ripiegando la pasta su se stessa due volte ogni volta. Io mi sono fermata a penultimo spessore compreso perché i ravioli troppo fini non mi piacciono.

    Mi raccomando infarinate ogni volta la pasta con la semola di grano duro rimacinata e non con la farina che penetra troppo nella pasta.

  8. Ogni volta che finite di stendere una sfoglia procedete subito alla preparazione dei ravioli, in questo modo la sfoglia non si secca e i ravioli si sigillano alla perfezione.

    Appoggiare un po’ di ripieno sulla sfoglia quasi verso il bordo, a circa mezzo centimetro dal bordo e a distanza di due centimetri dal ripieno del raviolo precedente.

    Richiudere la sfoglia sopra tutti i mucchietti e cercare di fare uscire l’aria appoggiando delicatamente le dita intorno al ripieno, poi tagliare i vostri ravioli.

    Mano a mano che terminerete i ravioli appoggiarli su un vassoio cosparso con la semola, lasciateli seccare un ‘oretta prima di cuocerli.

  9. Porre sul fuoco una capace pentola piena di acqua salata e portarla piano piano a bollore.

    Trasferire tutti ravioli nella pentola e mescolarli delicatamente durante la cottura. Dal bollore dovranno lessare circa 7-8 minuti, ma assaggiatene uno che è meglio.

    Quando saranno cotti, scolarli e trasferirli nel tegame del condimento se è abbastanza grande e farli saltare aggiungendo del Parmigiano grattugiato.

    Distribuire nei piatti e cospargere con altro Parmigiano e pepe, servire subito e buon appetito!

  10. RAVIOLI ripieni di FUNGHI PORCINI allo SPECK e SALVIA

    Torna alla HOMEPAGE Se ti va, metti un like alla mia pagina Graficare in cucina QUI e Seguimi sui Social : Pinterest   Twitter  Instagram  Facebook

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.