Pizza in teglia con lievito madre

Pizza in teglia con lievito madre

Se avete la fortuna di possedere la preziosissima Pasta o Lievito Madre potete preparare una buonissima e digeribilissima pizza in teglia. La preparazione dell’impasto si distribuisce in due giorni, la lunga lievitazione renderà appunto la vostra pizza molto più digeribile e non lieviterà nello stomaco…… come quella che si mangia in pizzeria! E volete mettere non sentire per niente il sapore del lievito di birra? Per realizzare la mia pizza ho usato farina tipo 0 e farina tipo 1 e vi assicuro che era di una bontà infinita, molto saporita. Ma va bene qualsiasi tipo di farina, ovviamente più è grezza e più richiede acqua, quindi regolatevi in base alla vostra farina. Bene mettiamoci al lavoro e cominciamo a preparare la pizza in teglia con lievito madre.
Se non possiedi il lievito madre ti lascio le mie ricette anche con il lievito di birra:
Impasto base per pizza
p
izza con pochissimo lievito di birra
pizza napoletana come in pizzeria 

E se invece vuoi iniziare l’avventura con la Pasta Madre leggi QUI

Pizza in teglia con lievito madre

Ingredienti:

  • 240 g di lievito madre rinfrescato da 3 ore
  • 300 g di farina tipo 1
  • 700 g di farina tipo 0
  • 700 ml di acqua a temperatura ambiente
  • 20 g di olio extravergine di oliva
  • 22 g di sale fino
  • condimenti vari a vostra scelta

Preparazione:

  1. Ore 9.00 primo giorno. Tiriamo fuori dal frigorifero il nostro lievito madre e rinfreschiamolo, a noi ne serviranno 240 g per la nostra pizza. Poniamolo in una ciotola, copriamo con pellicola da cucina e riponiamo nel forno spento e chiuso per tre ore.
  2. Ore 12.00 primo giorno. Sciogliete il LM in un po’ di acqua, prelevandola dalla dose indicata tra gli ingredienti. Aiutatevi con una forchetta dovrete scioglierlo bene.
  3. Versare la poltiglia ottenuta nella planetaria, aggiungere le due farine setacciate e metà dell’acqua, azionare la macchina a velocità bassa.
  4. Aggiungere l’olio e la restante acqua, fate lavorare la macchina per cinque minuti un pochino più velocemente.
  5. Infine unire il sale e completate l’impastamento per altri 10 minuti a velocità sostenuta. Coprire la brocca della planetaria con pellicola da cucina e riporre nel forno spento e chiuso per due ore.
  6. Ore 14.30 circa. Cospargere la spianatoia con semola ed effettuare 4 giri di pieghe a distanza di 10 minuti uno dall’altro e coprendo l’impasto, ogni volta, con un panno pulito. Qui potete vedere come effettua le pieghe Gabriele Bonci:

Poi riporre l’impasto in una ciotola capiente infarinata e chiusa ermeticamente in frigorifero fino alle 11.00 del giorno dopo.

G. Tirare fuori dal frigorifero la ciotola conil vostro impasto che sarà lievitato un pochino,                          ma non tanto. Ora mettetela in un posto caldo caldo e lasciatela lievitare fino alle                                    18.30- 19.00.

H. Trascorso il tempo il vostro impasto è perfettamente lievitato e pieno di bolle, segno                            che il lievito a decomposto l’amido della farina e gli zuccheri e li ha trasformati in                                      etanolo e anidride carbonica. Con il calore l’anidride carbonica aumenta di volume e                                rimanendo intrappolata nella maglia glutinica dell’impasto crea le bolle.

I. A questo punto ungete le vostre teglie e stendete l’impasto in modo molto delicato,                              come fa lui!

L. A questo punto farciamo le nostre pizze e inforniamole alla massima temperatura in forno statico mettendo la teglia nella parte più bassa del forno, appena comincia a gonfiarsi la spostiamo al centro abbassando la temperatura a 220°C fino a quando è cotta. Buon appetito!

Volete essere sempre aggiornati sulle nuove ricette del blog?
Iscrivetevi alla Newsletter, non ve ne perderete una!

Se avete piacere, potete seguirmi sul web: trovate
qui la mia pagina FacebookTwitter e anche Google+ ( pagina del blog e profilo personale ) per
restare sempre aggiornati sulle nuove ricette e in contatto con me!

 

 

Precedente Calamarata cremosa con funghi e speck Successivo Teglia di patate con formaggio e pomodoro ricetta sfiziosa

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.