Crostata morbida con fragole e crema alle mandorle

Crostata morbida con fragole e crema alle mandorle, un dolce strepitoso dal sapore delicatissimo e che conquisterà voi e tutti i vostri commensali. Avevo l’esigenza di preparare una torta con le fragole, buona, fresca, ma soprattutto senza latticini e non solo senza lattosio, quindi ho sostituito, sia nella base della torta che nella crema, il latte vaccino con quello di mandorle e non potete capire la sorpresa. Secondo me questa torta è di gran lunga molto più buona di quella con il latte vaccino, provatela e mi saprete dire! Ovviamente potete realizzare la torta con i latte vaccino sostituendolo con la stessa quantità di quello di mandorle.

crostata morbida con fragole e crema senza latticini
  • Difficoltà:Bassa
  • Cottura:20 minuti
  • Costo:Basso

Ingredienti

Ingredienti per la base in uno stampo furbo (quello con la scanalatura) da 28 cm

  • 150 g Farina 00
  • 2 uova intere
  • 80 g Zucchero
  • 1 bustina vanillina in polvere
  • buccia di limone biologico grattugiata
  • 65 g Olio di semi
  • 80 g latte di mandorle
  • 8 g Lievito in polvere per dolci

Per la crema:

  • 2 tuorli d’uovo
  • 25 g Farina 00
  • 65 g Zucchero
  • 1 bustina vanillina in polvere
  • 250 ml latte di mandorla
  • 2-3 pezzi di scorza di limone biologico

Per la farcia e la copertura:

  • 200-250 g fragole ben mature
  • 1 bustina Gelatina
  • 100 ml Acqua
  • 50 g Zucchero
  • 1 cucchiaio Confettura di fragole (facoltativa)

Preparazione

  1. Crostata morbida con fragole e crema senza latticini
    • Ungere lo stampo con un prodotto apposito a base di olio che si trova in commercio (ma se un pochino di burro lo potete usare, secondo me è meglio) ed infarinare, accendere il forno in modalità statica a 180°C
    • In una terrina rompere le uova, unire lo zucchero e la vanillina e cominciare a montare con lo sbattitore elettrico fino ad ottenere un bel composto gonfio e spumoso.
    • Unire la buccia grattugiata di limone e l’olio e montare ancora il composto.
    • Miscelare la farina con il lievito e aggiungere il tutto al composto di uova, setacciando le polveri e mescolando con una spatola con movimenti delicati.
    • Infine unire il latte di mandorla e amalgamare sempre delicatamente.
    • Versare il composto nello stampo e infornare, la mia torta era cotta dopo 20 minuti, fate la prova stecchino perché ogni forno ha i suoi tempi.
    • Sformare la torta e lasciarla raffreddare.
    • Nel frattempo preparare la crema. Sbattere, con un frustino, i tuorli con lo zucchero e la vanillina in un pentolino, quel tanto per rendere il composto chiaro e morbido.
    • A parte fare bollire il latte di mandorla con le scorzette di limone, che poi eliminerete.
    • Aggiungere la farina setacciata al composto di uova e zucchero e mescolare.
    • Aggiungere, poco per volta, il latte bollito e mescolare in continuazione fino ad ottenere la consistenza desiderata. In un paio di minuti la vostra crema dovrebbe essere pronta.
    • Spegnere il fuoco e lasciare raffreddare per 5 minuti la crema. Appoggiare a filo un po’ di pellicola trasparente da cucina in questo modo non si formerà la pellicina in superficie.
    • Preparare la bagna mettendo gli ingredienti in un pentolino e facendoli sciogliere, poi spennellare bene la cavità della torta.
    • Versare la crema ormai fredda e spalmarla bene in modo uniforme nella cavità.
    • Guarnire con le fragole lavate, private del picciolo e affettate sottilmente, disponendole in cerchi, partendo dall’esterno verso l’interno.
    • Preparare la gelatina secondo le modalità descritte sulla confezione e distribuirla sopra la torta.
    • Riporre la torta in frigorifero per un paio di ore prima di servirla.E ora gustatevi la vostra crostata morbida con fragole e crema alle mandorle,  sentirete che buona! La potete conservare in frigorifero per un paio di giorni, coperta con pellicola da cucina.

    Torna alla HOMEPAGE


    Clicca su MI piace alla mia pagina facebook QUI e non perderai più le nuove ricette!

    Volete essere sempre aggiornati sulle nuove ricette del blog?
    Iscrivetevi alla Newsletter, non ve ne perderete una! Trovate il modulo di iscrizione qui sulla destra ➡️

    Se avete piacere, potete seguirmi sul web: trovate
    qui la mia pagina FacebookTwitter e anche Google+ ( pagina del blog e profilo personale ) per
    restare sempre aggiornati sulle nuove ricette e in contatto con me!

Note

Precedente Risotto al pomodoro e pesto Successivo Lasagne con i carciofi

16 commenti su “Crostata morbida con fragole e crema alle mandorle

  1. Giorgia il said:

    Adoro le fragole e il latte di mandorle, quindi non potevo non provarla: buonissima, grazie per la ricetta ciao

  2. Miriam il said:

    Ciao cara, fatta ieri sera, buonissima, gusto molto delicato, davvero. Grazie infinite per la ricetta 🙂 Vorrei fare una torta – la crema si abbina anche ad una torta, vero? – o una crostata in uno stampo 30x 40, secondo te come dovrei aumentare le dosi della crema? Grazie ciao Miriam

  3. marialuisa il said:

    ciao cara mi ispira assai 🙂 adooooro le fragole che ne pensi se nella crema non mettessi le uova? grazie ciao Marialuisa

  4. Laura il said:

    Ciao cara, ricetta semplicemente favolosa! non mi è chiaro il procedimento della crema, perdonami ma sono imbranata 🙂 la farina va aggiunta nel latte o nel composto di tuorli e zucchero? E quando dici di “Aggiungere, poco per volta, il latte bollito e mescolare in continuazione”, a cosa devi aggiungere il latte? Grazieeee ciao Lauretta PS come deve essere la consistenza della crema?

    • Ciao laura, tranquilla, sono qui per questo. Guarda ho sistemato un pochino la spiegazione, vedi se ora ti è più chiara, per quanto riguarda la consistenza deve essere come quella di una normalissima crema pasticcera. Ciao e grazie 🙂

  5. Miriam il said:

    Ciao cara, eccomi qui a darti il mio responso: buonissssssimaaaaa! la tua crema è di una bontà suprema!!! Ho fatto, per il pranzo di oggi, una torta nella leccarda (pds con la ricetta di famiglia), sopra la tua crema e poi la frutta. Non ti dico quanto è piaciuta agli ospiti. Grazie per la ricetta!!!  Ciao Miriam PS La ripeterò presto, tanto presto e cioè domani sera, sabato, e ti chiedo le dosi per una teglia da pizza, quindi, con altezza più o meno della leccarda, e diametro circa  40. Grazieeee ciao

  6. Carla il said:

    Grazieeee cara! Ho letto le vostre splendide idee, e ho fatto la torta (la tua ricetta della torta con la frutta) nella leccarda e sopra la frutta. Torta da leccarsi i baffi, ma quanto è buona???!!!! E’ venuta anche bella! Gli ospiti mi hanno chiesto di bissare presto ed io li accontenterò 🙂 Ho avuto solo un piccolo problema: la frutta che ho disposto lungo il lato più esterno della torta, lungo cioè il bordo dei 4 lati della leccarda, tendeva a cadere dalla torta, verso l’esterno. Eppure la torta era dritta. Non cadeva la crema, ma solo la frutta. Quale può essere la ragione? Forse perché ho tagliato la base lungo tutti e 4 i lati, e quindi ho tolto il ‘bordo duro’? Può essere la crema ‘scivolosa’? Oppure troppa crema? Grazieee ciao buon sabato PS Blog favoloso!

    • Ciao Carla e grazie per i complimenti che fanno sempre tanto piacere 🙂 Penso che forse non dovevi tagliare i bordi e appunto per quello la frutta tendeva a scivolare, ma dai, poco importa, l’importante è che sia venuta buona! Alla prossima un bacio 🙂

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.