CROSTATA AMALFITANA ricetta dolce ripieno di CREMA

CROSTATA AMALFITANA ricetta dolce ripieno di CREMA pasticcera, un dolce della tradizione della Costiera a cui non si può assolutamente resistere.
Un dolce profumatissimo, morbido dentro e croccante fuori è da luglio che mi ero ripromessa i farlo, proprio con i limoni che ho acquistato direttamente da un contadino di Minori, me ne sono riempita un frigorifero visto che noi usiamo tanti limoni, ma ormai stanno finendo ed ecco giunto il momento per preparare questa deliziosa CROSTATA AMALFITANA.

CROSTATA AMALFITANA ricetta dolce ripieno di CREMA
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo1 Ora
  • Tempo di cottura35 Minuti
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la pasta frolla

  • 300 gfarina (io ho usato la 0)
  • 125 gburro
  • 110 gzucchero
  • 1uovo intero
  • 1tuorlo
  • 1limone biologico
  • 100 gamarene sciroppate
  • 1 cucchiainolievito in polvere per dolci
  • 1 pizzicosale

Per la crema

  • 4tuorli
  • 130 gzucchero
  • 1 bustinavanillina
  • Mezzo llatte
  • buccia di mezzo limone biologico
  • 50 gfarina

Preparazione

  1. Per prima cosa preparare la crema pasticcera.

    Fare bollire il latte con l’aggiunta di qualche pezzetto di buccia di limone.
    Porre i 4 tuorli con lo zucchero e la vanillina in un pentolino, emulsionare con una frusta e poi aggiungere la farina, diluendo con un po’ di latte e sempre mescolando energicamente in modo da evitare la formazione di grumi.

  2. Aggiungere tutto il latte e porre sul fuoco a fiamma bassa e sempre mescolando fare cuocere fino a che la crema si sarà addensata, con il latte bollente ci impiegherà un paio di minuti.

    Spegnere il fuoco e dopo un paio di minuti appoggiare a filo sulla crema un po’ di pellicola da cucina per evitare la formazione della pellicina in superficie. Porre a raffreddare in frigorifero fino a quando sarà ben fredda.

  3. Preparare la pasta frolla.

    Mettere tutti gli ingredienti (eccetto le amarene e ovviamente del limone andrà utilizzata solo la buccia grattugiata) in una capiente ciotola e lavorarli dapprima con un mestolo e poi con le mani fino ad ottenere un panetto omogeneo e non appiccicoso.

    Fate attenzione perché in base alla grandezza delle vostre uova potrebbe esserci bisogno di un pochino più di farina oppure di mettere anche l’albume del secondo uovo. Io ho dovuto aggiungere altri 15 g di farina perché le mie uova erano molto grandi.

    Appiattire il panetto e avvolgerlo in pellicola da cucina e poi riporlo a riposare in frigorifero fino a quando anche la crema sarà fredda.

  4. Quando tutto sarà pronto, foderare una teglia da 24 cm con carta forno.

    Prelevare 2/3 di impasto e stenderlo, con il mattarello, tra due fogli di carta forno infarinati.

    Appoggiare la sfoglia nella teglia facendo aderire bene alla base e slungo il bordo, poi togliere la carta forno centrale.

  5. Farcire la base di frolla con la crema pasticcera ormai fredda e poi infilare le amarene ben sgocciolate dal loro sciroppo.

  6. Con il restante impasto preparare le strisce per la decorazione a losanghe della crostata e appoggiarle sopra tagliando la parte in eccesso.

    Infornare in forno ventilato a 170°C già caldo per circa 25-30 minuti o fino a quando la pasta frolla sarà dorata.

  7. Lasciare raffreddare la torta nello stampo e poi fatela riposare 2-3 ore, coperta, nel frigorifero.

    Al momento di servirla sformarla, fate attenzione perché è molto friabile e spolverizzarla con zucchero a velo. Avete sentito che buona?

    La CROSTA AMALFITANA si conserva, coperta, in frigorifero per 2-3 giorni.

  8. CROSTATA AMALFITANA ricetta dolce ripieno di CREMA

    Torna alla HOMEPAGE Se ti va, metti un like alla mia pagina Graficare in cucina QUI e Seguimi sui Social : Pinterest   Twitter  Instagram  Facebook

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.