Croissant sfogliati con pasta madre o con lievito di birra

Croissant sfogliati con pasta madre o con lievito di birra

croissant sfogliati

Per la colazione da leoni, preparate questi
dolcissimi Croissant!
Il procedimento si svolge in due giorni, ma non vi spaventate, sarete ripagati
dalla bontà di ciò che avrete preparato.

Ingredienti:
(ne verranno fuori circa 25 di varie misure)

2 uova
500 g di farina Manitoba
150 ml di acqua tiepida
1 bustina di vanillina
70 g di zucchero semolato
160 g di lievito madre rinfrescato 3 ore prima
( in sostituzione potete usare 5 g di lievito di birra)
un pizzico di sale
300 g di burro morbido a temperatura ambiente
la scorza grattugiata di un limone biologico
1 uovo per spennellare la superficie dei croissant prima di infornarli
Per farcire:  marmellata, miele, Nutella, crema pasticcera (la ricetta qui)
o ciò che più vi piace
zucchero a velo per la copertura

Preparazione:

fondere 50 g di burro e lasciarlo intiepidire.
Ammorbidire il lievito madre ( o il lievito di birra) nell’acqua tiepida,
aggiungere la farina setacciata, il burro fuso, la vanillina, la scorza del limone grattugiata,
2 uova intere.
Amalgamare bene il tutto, aggiungere infine lo zucchero e il sale e impastare,
prima un po’ a mano e poi aiutandosi con il frullatore munito di fruste a spirale,
fino ad ottenere un impasto ben incordato.
Ponete l’impasto in una ciotola infarinata, copritela con pellicola da cucina
e lasciare lievitare per 12 ore in frigorifero.
Per comodità nella spiegazione chiamerò l’impasto –> panetto A

croissant sfogliati

Dopo 12 ore, tiriamo fuori dal frigo il panetto A,
stendiamolo con il mattarello sulla spianatoia infarinata ad uno spessore di circa 5 mm
dando una forma rettangolare.
Prendiamo il burro morbido (250 g)  e mettiamolo tra due fogli di carta forno, lo chiameremo Panetto B
e stendiamolo delicatamente, cercando di ottenere un rettangolo così:

croissant sfogliati
Togliete delicatamente il primo foglio di carta forno e rovesciate il panetto B (burro)
sul panetto A, verso il lato sinistro, dovreste avere ricoperto circa 2/3 del Panetto A steso.

croissant sfogliati

Ora chiudete a portafoglio,
portando il lembo destro sopra 3/4 della sfoglia
e viceversa portando il lembo sinistro sopra quest’ultimo
sigillando bene le due estremità così:

croissant4

MOLTO DELICATAMENTE, passate il mattarello, si deve procedere lentamente

per non rischiare di rompere l’impasto A che contiene quello interno B.
Cerchiamo di dare una forma rettangolare e pratichiamo  nuovamente le tre pieghe,
come spiegato sopra
Questo è il “primo giro”, per non dimenticarci pratichiamo una piccola pressione
sull’impasto con un dito.

croissant sfogliati

Copriamo con pellicola trasparente e riponiamo in frigorifero per mezz’ora.

Trascorso il tempo, tiriamo fuori la nostra pasta,

infariniamo sempre la spianatoia e poniamola davanti a noi con il lato dell’apertura
verso la nostra sinistra, passiamo sopra il mattarello delicatamente,
ogni giro definisce una piega della nostra futura sfoglia.
Cerchiamo di dare una forma rettangolare e facciamo nuovamente le tre pieghe.
Apporre ora una leggere pressione con 2 dita per ricordarci che questo è
il secondo giro

pasta sfoglia 6

Ricoprire nuovamente con pellicola e riporre un’altra mezz’ora in frigorifero.
Trascorsa la mezz’ora, ripetere la stessa procedura e rimettere in frigo per mezz’ora.
Finalmente la nostra sfoglia è pronta.
Comunque tenete conto che più giri di pieghe si fanno
e più i nostri croissant saranno sfogliati.

Finite le pieghe tirate fuori dal frigorifero il panetto e stendetelo sulla spianatoia
ben infarinata ad uno spessore di 4 mm
dividere la sfoglia in triangoli isosceli, avvolgere ogni triangolo su se stesso
partendo dal lato lungo e dare quindi la tipica forma del croissant.

croissant sfogliati

solo se farcite con nutella procedete così:

croissant sfogliati

croissant sfogliati

Attenzione consiglio:
otterrete sicuramente dei ritagli, che ovviamente non vanno buttati,
ma neanche rimpastati con le mani, altrimenti rovinerete
tutto il vostro lavoro che avete fatto fino ad ora per ottenere
gli strati sfogliati. Allora fate così:
sovrapponete i ritagli uno sull’altro e con il matterello infarinato,
passateci sopra, girando un paio di volte la sfoglia

E’ consigliabile farcirli dopo la cottura,
se userete miele o marmellata, mentre se userete
la nutella va bene anche prima.

Disponete i vostri cornetti sulla leccarda del forno ricoperta con un foglio di carta forno
e lasciateli lievitare 1 ora, nel forno spento ma con la lucina accesa.

Trascorsa l’ora, tirate fuori dal forno la leccarda con i croissant,
spennellateli delicatamente con 1 uovo sbattuto leggermente,
accendere il forno in modalità statica e portarlo a 180°C di temperatura,
infornate i vostri croissant per circa 25 minuti
(dipende dalla grandezza dei croissant)

Una volta sfornati, lasciateli raffreddare e con una sac à poche,
riempita con la farcia da voi scelta, riempite i vostri croissant,
spolverateli con lo zucchero a velo e….. buona colazione! 😉

Consiglio:

se li volete surgelare potete farlo o subito dopo la cottura
ovviamente dopo averli fatti raffreddare,
oppure dopo avere arrotolato i vostri croissant, potete porli
su un vassoio in freezer, poi una volta congelati,
inserirli in sacchetti per alimenti.
Quando vi serviranno, tirateli fuori la sera prima
e metteteli a scongelare in forno chiuso e spento.
La mattina dopo spennellarli con l’uovo e procedere con la cottura  😉

Insieme agli amici Blogger di Giallo Zafferano, oggi abbiamo
preparato questi meravigliosi Croissant sfogliati.
La ricetta originale è di Tamara, che ci ha seguito durante la preparazione
e la potrete trovare nel suo blog Perle e Ciambelle
E’ stata una bella esperienza e finalmente sono riuscita ad ottenere a casa
degli ottimi cornetti, proprio come quelli del bar!

Se avete piacere, potete seguirmi sul web: trovate
qui la mia pagina FacebookTwitter e anche Google+ ( pagina del blog e profilo personale ) per
restare sempre aggiornati sulle nuove ricette e in contatto con me!

Una risposta a “Croissant sfogliati con pasta madre o con lievito di birra”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.