Crea sito

Confettura di uva fragola

Oggi ho preparato una confettura di uva fragola a dir poco strepitosa! Sono ormai tantissimi anni che ho un piccolo pergolato di questa profumatissima uva che mi ha portato e piantato mio papà, non avevo mai pensato di farci una confettura, quanti anni ho perso! L’uva fragola o uva americana ha un sapore e profumo molto intensi che ricordano vagamente quelli della fragola, da cui il nome. Una curiosità: essendo di origine non europea la sua vinificazione ha delle imposizioni legislative il vino prodotto dai fermentati da uve diverse la vinifera (uva europea) in Italia e in Europa non può essere prodotto o commercializzato con la dicitura “vino”. Quindi io per non finire dietro le sbarre 😛 ho pensato di farci la confettura, tiè!

Confettura di uva fragola
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:50 minuti
  • Cottura:50 minuti
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • Uva fragola (già priva del graspo, solo acini) 1 kg
  • limone 1
  • mela 1
  • Zucchero 500 g

Preparazione

  1. Per prima cosa munitevi di barattoli e coperchi sterilizzati, per sanificare il tutto basta immergere, i vasi, in una pentola piena di acqua e farla bollire per 20 minuti, i coperchi immergeteli invece a dieci minuti dalla fine. Scolare e porre ad asciugare su un canovaccio pulito.

  2. Lavare bene gli acini in una scodella e poi farli scolare per 5 minuti. Trasferirli in una casseruola dai bordi alti e metterla sul fuoco facendolo andare dolcemente, fino a quando l’uva si sarà ammorbidita, ci vorranno circa 20 minuti. Mescolate spesso.

  3. Spegnere il fuoco e trasferire il tutto in un passaverdure a fori piccoli raccogliendo la purea in una scodella. Passate bene bene, devono rimanere solo le bucce raggrinzite e i noccioli.

  4. Confettura di uva fragola

    Io, per rendere la confettura più vellutata, a questo punto ho passato la purea attraverso un colino a maglie strette, aiutandomi con un cucchiaio. Pulite bene con il cucchiaio anche sotto il colino una volta che avrete finito.

  5. Rimettere la purea nella casseruola usata precedentemente, unire il succo del limone, lo zucchero e la mela a dadini piccoli. Perché la mela? Perché la pectina in essa naturalmente contenuta favorirà l’addensamento della confettura, senza usare prodotti da supermercato.

  6. Mettere la casseruola sul fuoco, poco più del minimo, e lasciare sobollire fino a quando la confettura si sarà rappresa. Consiglio: quando la mela si sarà ammorbidita, frullatela con un frullatore ad immersione, io faccio così.

  7. Ci vorranno circa 40-50 minuti, ma consiglio la “prova del piattino” ovvero mettete un cucchiaino di confettura calda su una superficie di ceramica fredda. Inclinando il piattino , la confettura non deve scivolare subito via, ma muoversi lentamente. A questo punto la confettura di uva fragola è pronta.

  8. Versate la confettura ancora calda nei barattoli perfettamente puliti e asciutti, chiudere bene con i rispettivi coperchi e adagiarli in un capace pentolone, avvolti in strofinacci puliti, per evitare che si rompano.Riempire la pentola con acqua fredda fino a 4 cm sopra il livello dei coperchi.

  9. Accendere il fuoco e portare ad ebollizione a fuoco moderato, e lasciare bollire per 40 minuti dall’inizio del bollore. Spegnere il fuoco e lasciare i barattoli immersi nell’acqua fino a quando questa sarà fredda. Assicuratevi che il sottovuoto sia avvenuto, basta controllare che ci sia una leggera depressione nel mezzo di ogni coperchio.

  10. Asciugate i vostri vasetti, etichettateli ricordandovi di scrivere la data di preparazione. La confettura potrà essere gustata dopo un mese.

  11. Torna alla HOMEPAGE
    Metti un like alla mia pagina Graficare in cucina QUI
    Vuoi ricevere la Newsletter  con le nuove ricette della settimana? Clicca QUI
    Seguimi sui Social : Pinterest   Twitter  Instagram  Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.