Crea sito

Ciabatta

Il pane tipo Ciabatta ebbe origine nel 1982 nel Veneto, non ci crederete, ma ricordo ancora il successone che ebbe questo croccantissimo pane nelle panetterie appena venne commercializzato la prima volta. Si mangiava solo quello, troppo buono, infatti, ancora oggi è molto apprezzato, io vado matta per qualsiasi tipo di pane e vi consiglio questa ricetta, è molto semplice, forse un po’ lunga la lievitazione, ma per ottenere la vera ciabatta alveolata e croccante questi sono i tempi. Ancora una volta 5 semplici ingredienti danno origine a qualcosa di unico e magico, ingredienti che dosati in modi diversi e con lievitazioni differenti, producono pani tra loro molto diversi, ma tutti ugualmente favolosi.

Ciabatta
  • Preparazione: 23 Ore
  • Cottura: 30 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: circa 10 ciabattine
  • Costo: Basso

Ingredienti

Per la biga (pre impasto)

  • 500 g farina 0 forte (> 300W)
  • 250 g acqua a temperatura ambiente
  • 5 g Lievito di birra fresco

Impasto

  • 730 g Biga
  • 125 g farina 0 media forza (tra 160 e 250 W)
  • 190 g acqua a temperatura ambiente
  • 12 g Sale
  • 1 cucchiaino miele o 4 g di estratto di malto

per la pezzatura

  • q.b. farina di semola di grano duro

Preparazione

  1. Il giorno prima della cottura:

    Mescolare tutti gli ingredienti indicati per la biga (pre impasto) con un mestolo di legno. Quando gli ingredienti saranno grossolanamente amalgamati tra loro, fermarsi e trasferire il pre impasto in una ciotola leggermente oleata. Coprire con pellicola da cucina e porre a lievitare per 20 ore in un luogo abbastanza fresco tra i 18-20 °C.

  2. Il giorno dopo porre la biga nella planetaria, aggiungere la farina indicata per l’impasto, il miele e parte dell’acqua e azionare la macchina.

  3. Quando l’acqua si sarà assorbita, aggiungere la restante acqua in cui avrete fatto sciogliere il sale e impastare ancora fino ad amalgamare bene gli ingredienti. Lavorare l’impasto per 10 o più minuti, risulterà molto morbido ed è giusto che sia così. Coprire il contenitore della planetaria con pellicola da cucina e porre a lievitare nel forno chiuso con lucina accesa fino al raddoppio. Ci vorranno circa 90 minuti.

  4. Trascorso il tempo foderare due teglie con carta forno. Trasferire l’impasto sulla spianatoia ben infarinata con farina di semola di grano duro, l’impasto è molto morbido, quindi, con l’aiuto di un tarocco formate le ciabattine e sempre con il tarocco trasferitele nelle teglie.

  5. Cospargere le ciabatte con farina di semola di grano duro, coprire le teglie con due panni e lasciare lievitare per altri 30 minuti.

  6. Intanto inserire nel forno una pentola (ovviamente con manici adatti al forno, ma basta una teglia antiaderente piccola) piena di acqua e accenderlo in modalità statica a 250°C

  7. Quando il forno sarà arrivato a temperatura e la mezz’ora sarà trascorsa, infornare la prima teglia ponendola alla seconda guida del forno partendo dal basso.

  8. Dopo 15 minuti estrarre la pentola con l’acqua e proseguire la cottura del pane per altri 15 minuti. Il vapore acqueo che si formerà nel forno serve per mantenere morbida la superficie del pane, permettendo così una lievitazione rapida. Poi l’acqua viene tolta perché dopo avere lievitato, si deve formare la crosticina croccante.

  9. Quando la cottura sarà terminata, sfornare il pane e farlo raffreddare su una gratella. Sentirete quanto è buono e croccante.

  10. Torna alla HOMEPAGE
    Metti un like alla mia paginaGraficare in cucina QUI
    Vuoi ricevere laNewsletter con le nuove ricette della settimana? Clicca QUI
    Seguimi sui Social :Pinterest Google+ Twitter Instagramm Facebook

Note

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.