Crea sito

Colomba Pasquale senza glutine e senza lattosio

Questa ricetta della colomba senza glutine e senza lattosio non rispetta i tempi di lievitazione classici, ma ne conserva perfettamente il sapore, il profumo e la croccantezza della superficie

  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora 10 Minuti
  • Porzioni12
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la colomba

  • 350 gfarina mix per dolci senza glutine
  • 3uova grandi
  • 200 gzucchero
  • 100 mllatte senza lattosio
  • 100 gburro chiarificato
  • 50 guvetta
  • 50 gcanditi senza glutine
  • 1scorza d’arancia (grattugiata)
  • 1scorza di limone (grattugiata)
  • 1 cucchiainobicarbonato
  • 1 bustinalievito vanigliato per dolci

ingredienti per crumble

  • 20 gfarina mix dolci senza glutine
  • 110 gzucchero di canna
  • 30 gmandorle a lamelle
  • 25 gburro chiarificato

Strumenti

  • Planetaria oppure Frusta elettrica

Preparazione

  1. Montate le uova con lo zucchero, la scorza del limone e dell’arancia, fino a farle diventare chiare e spumose.

    Una volta ottenuta la consistenza voluta,  aggiungete  molto lentamente il burro precedentemente fuso a bagnomaria.

    Unite, alternando il latte e la farina setacciata insieme al lievito, quindi un po’ di latte un po’ di farina, un po’ di latte un po’ di farina, fino a che questi ingredienti siano ultimati.

    Mettete l’uvetta candita,bagnata, strizzata e asciugata con un po’ di carta da cucina, i canditi e continuate a girare per pochi secondi.

    imburrate lo stampo da colomba (io uno da 750 g)  e versate il composto.

     Ora preparate il crumble, unendo insieme lo zucchero di canna, la farina ed il burro fuso e con un cucchiaino spargetelo sopra l’impasto della colomba ancora crudo, poi ricoprite la superficie con le lamelle di mandorle.

    A questo punto in forno statico a 160 ° per circa un’ora.

     Fate sempre la prova stecchino infatti a me ha cotto circa un’ora e 10 minuti.

    I tempi della cottura variano sempre da forno a forno, e ognuno di noi conosce bene il proprio.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.