Riso in Forma alle Uova

251 Menù Pronto Riso in Forma alle Uova

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

Quattro etti di riso, quattro uova, una tazza di salsa maionese, una cucchiaiata rasa di zafferano, il succo di un limone, quattro cucchiaiate d’olio d’oliva, sale.

PREPARAZIONE:

Lessare il riso per un quarto d’ora in una casseruola d’acqua salata in forte ebollizione. Scolarlo e passarlo sotto l’acqua fredda per fermare la cottura. Scolarlo nuovamente e metterlo in una ciotola, mescolandovi il succo di limone e l’olio.

Versare quindi il tutto in uno stampo col foro centrale, pressarlo un poco e rovesciarlo sul piatto di portata.

In una casseruola d’acqua in ebollizione immergere le uova e farle cuocere esattamente per sei minuti. Passarle sotto acqua fredda e sbucciarle, facendo molta attenzione, perché sono delicate. Mettere le uova sempre intere nel centro dell’anello di riso.

A parte sciogliere lo zafferano con pochissima acqua tiepida e unirlo alla maionese. Versare la maionese sulle uova e tenere il piatto in fresco, fino al momento di servire.

 

Parliamo di… Olio

Una delle operazioni più delicate nell’amministrazione della cucina è quella relativa alla scelta dell’olio. In commercio ne esistono varietà talmente numerose da disorientare anche il più esperto e acuto intenditore. Gli esperti più radicalmente attaccati alla tradizione sono concordi nel condannare senza pietà tutti gli oli che non siano di oliva. Mentre altre “scuole” più “progressiste” ammettono l’uso dell’olio di semi almeno nella cottura dei fritti. Ma, pur restringendo il campo al primo menzionato, le alternative sono tante e tali da mettere in serio imbarazzo qualsiasi scelta. Per poter eliminare tante perplessità, interverrà in modo fondamentale la pratica derivata dall’esperienza diretta. Ad esempio noterete che, aggiunto crudo a pasta, riso, insalata o altro, l’olio interviene di prepotenza nel sapore della vivanda, poiché resta a far parte del condimento ed è quindi insostituibile. Opposta è invece la funzione dell’olio nella frittura, in cui il cibo, al termine dell’operazione, dovrà aver perso anche solo il ricordo di essere stato fritto nell’olio.

 

 

Tratto da I Mille Menu, anno 1972
Precedente Brasato con Tagliatelle Successivo Manzo al Latte con Cipolle Gratinate