Crea sito

PASTIERA LIGHT CON FROLLA INTEGRALE

Alcuni versi di una poesia recitano: “Pasqua senza pastiera niente vale. è a Vigilia senz’albero ‘e Natale, è comm ‘o Ferragosto senza sole”, quindi anche se quest’anno la Pasqua la trascorreremo soli e a mio marito e ai miei figli, in qualità di strani esemplari, questa divina leccornia non piace, io ho deciso di prepararla lo stesso per me stessa. Ho fatto una piccola pastiera ed ho optato per una versione decisamente light, scopiazzando, ovviamente la ricetta originale, che se volete assaggiare troverete nel seguente link : https://blog.giallozafferano.it/golosamentemilena/pastiera-decorata/ , e, scoprendo, che anche questa versione è decisamente strepitosa. Pochi grassi, niente zuccheri e tanto tanto sapore.
E se la pastiera portò il sorriso anche alla regina Maria Teresa D’Austria, moglie del re Ferdinando II di Borbone, con questa versione possiamo sorridere anche noi che stiamo perennemente a dieta.
Prepararla è davvero semplice e veloce, per quanto sembri un processo elaborato.
Le dosi utilizzate sono piccole perchè, come detto, l’unica a consumarla sono io, quindi considerate uno stampo del diametro di 12 cm
Come dolcificante ho utilizzato il tic, che ogni 2 gocce corrispondono ad 1 cucchiaino di zucchero, quindi 5 g circa. Vi dico ciò per poter fare il rapporto con altri eventuali dolcificanti.
Se questa ricetta vi ispira, provatela e poi fatemi sapere cosa ve ne pare.
BUONA PASQUA

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Porzioni4-6
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

PASTA FROLLA INTEGRALE

  • 200 gFarina integrale
  • 70 gMargarina vegetale (omega 3)
  • 20 goccedolcificante Tic
  • 1 bustinaVanillina
  • 1 pizzicoScorza d’arancia (grattugiata)
  • q.b.Latte scremato
  • 1/2 cucchiainoLievito in polvere per dolci

RIPIENO

  • 150 gGrano per pastiera
  • 100 mlLatte scremato
  • 4 mlAroma Fiori d’arancia (corrispondenti a 2 piccole fialette)
  • 100 gRicotta light
  • 40 goccedolcificante Tic
  • q.b.Scorzette d’arancia candite
  • q.b.Cannella in polvere
  • 1Uovo

Preparazione

  1. Iniziare a preparare il grano.

    In una pentola versare il latte, 2 ml di fiori d’arancio e il grano.

    Far cuocere a fuoco lento qualche minuto dopo l’ebollizione.

    Spegnere e far raffreddare.

  2. Intanto preparare la frolla, mettendo farina e margarina in una ciotola e incominciando a mescolare per ottenere un composto più o meno sabbioso. Unire vanillina e scorza d’arancio, il lievito, il dolcificante e versare un pò di latte alla volta, quanto bassa ad impastare tutto per formare un panetto morbido e compatto.

    far riposare in frigo 15 minuti.

  3. In una ciotola montare l’uovo con uno sbattitore elettrico. Unire poi la ricotta, il dolcificante, il restante aroma fior d’arancio e mescolare bene. Inglobare il grano, le scorze d’arancia candite e la cannella.

    Si otterrà un composto fluido e profumato.

  4. Dividere il panetto di frolla in due metà.

    Rivestire con una metà il fondo di uno stampo per pastiera imburrato (io ho usato uno stampo per crostata antiaderente, così ho evitato di mettere burro) e versare sopra il composto di grano.

    Stendere l’altra metà della frolla e ricavare delle losanghe da mettere sul composto.

    Io ho creato anche qualche decorazione da mettere lungo i bordi.

  5. Preriscaldare il forno a 180° e al momento di infornare la pastiera, abbassare il forno a 160° e cuocere per 45 minuti circa.

  6. Una volta cotta e raffreddata, spolverizzare con zucchero a velo di canna (potete anche omettere quest’ultimo tocco).

  7. Con la frolla avanzata, fateci dei piccoli biscottini

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.