Crea sito

Pastiera napoletana | Ricetta tradizionale di Pasqua

Pastiera napoletana | Ricetta tradizionale di Pasqua

Qualche settimana fa, spolverando un vecchio quaderno di cucina, ho ritrovato la ricetta della pastiera che mi ero appuntata anni fa ma che non avevo mai fatto… visto che mi sono sempre limitata a mangiarla 😉

Quest’anno era in vena di sperimentare ed eccomi qui con la pastiera 😉

Ingredienti per uno stampo da 24 cm:

per la pasta frolla:

  • 300 gr di farina
  • 2 uova
  • 100 gr di zucchero
  • 100 gr di burro (o strutto)

per il ripieno:

  • 250 gr di ricotta
  • 250 gr di grano cotto
  • 50 gr di latte intero
  • 100 gr di zucchero
  • 3 uova
  • la buccia di un limone
  • aroma fiori d’arancio
  • scorza di cedro candito

Per prima cosa preparate la pasta frolla lavorando velocemente gli ingredienti, fate un panetto, avvolgetelo nella pellicola trasparente e fate riposare in frigorifero almeno un’oretta.

Nel frattempo dedicatevi al ripieno.

Versate in un pentolino il grano cotto insieme al latte e la buccia intera di un limone, fate scaldare e amalgamate il tutto per una decina di minuti. Eliminate la scorza di limone.

Una volta che il grano si sarà raffreddato aggiungete la ricotta, lo zucchero, le uova, l’aroma fiori d’arancio e la scorza di cedro candito. A questo punto potete decidere, in base ai vostri gusti, di frullare o meno un pò il ripieno in modo che non si sentano troppo i pezzi di grano e di cedro candito… io preferisco dargli una bella frullatina 😉

Ricoprite lo stampo con 3/4 della pasta frolla, bucherellate il fondo con una forchetta e versate il ripieno che avrà una consistenza piuttosto liquida.

Adagiate sulla crema delle strisce di pasta frolla senza sigillarle troppo perchè in cottura la pastiera tenderà a gonfiare.

Infornate a 180° per circa 60 minuti finchè la superficie non sarà ben lucida e dorata.

Spegnete il forno e lasciate che la pastiera si assesti prima di toccarla, inizierà a sgonfiarsi e una volta fredda il suo ripieno diventerà più compatto.

Lasciate riposare la pastiera almeno 24 ore prima di consumarla

Per tradizione la pastiera non si conserva in frigorifero… ma tanto non durerà molto 😉

Per leggere l’elenco completo delle mie ricette clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.