Crea sito

Pane con i buchi | Ricetta semplice

pane con i buchi 2Pane con i buchi | Ricetta semplice

Oggi vi propongo una ricetta molto semplice per preparare un tipo di pane con la crosta croccante e con una mollica morbida e ben alveolata.

Ho preso la ricetta nel blog Pan di Pane, una garanzia quando voglio provare nuove ricette con il licoli 🙂 Nel suo blog trovate anche le dosi per prepararlo con altri tipi di lievito.

Ingredienti:

  • 500 gr di farina 0
  • 280 gr di acqua
  • 150 gr di licoli rinfrescato
  • 1 cucchiaino di malto o miele o zucchero
  • 10 gr di sale

pane con i buchi 3Per questo impasto vi serviranno solo una ciotola e una spatola in silicone o un cucchiaio di legno… è il famoso pane senza impasto che potete cuocere in pentola o senza pentola (io l’ho cotto normalmente sulla pietra refrattaria).

Sciogliete il lievito nell’acqua, aggiungete la farina e il malto (o miele o zucchero) e mescolate grossolanamente, aggiungete, infine, il sale. Mescolate per un paio di minuti l’impasto in modo da avere una consistenza un pò omogenea, coprite con pellicola e mettete la ciotola in frigo per 9-10 ore, diciamo il tempo di una bella dormitina 🙂

La mattina dopo togliete l’impasto dal frigo e fatelo riposare 2 ore, poi stendete delicatamente l’impasto e dategli delle pieghe a fazzoletto: prendete tutti i bordi e portateli al centro, fino ad ottenere una pagnotta tonda.

Mettete a lievitare la pagnotta in un cestino con un canovaccio ben infarinato, con la chiusura verso l’alto e aspettate che raddoppi di volume, circa 8 ore, in base alla temperatura presente in casa.

Riscaldate il forno a 220° (se usate la pietra refrattaria inseritela nel forno subito e sarà calda dopo una mezz’oretta) inserendo al suo interno un pentolino di acciaio che vi servirà a creare il vapore.

Ribaltate sul una teglia, una pala o della carta forno la vostra pagnotta, fate i tagli e infornatela. Gettate 1/3 di bicchiere d’acqua nel pentolino rovente in modo che si crei del vapore.

Fate cuocere il pane per 1 ora (inizialmente a  220° e poi a 200°), negli ultimi 10 minuti di cottura aprite lo sportello del forno di un paio di cm in modo che fuoriesca l’umidità in eccesso.

Verificate sempre la cottura del vostro pane “bussando” con le nocche nel fondo della pagnotta, deve risultare un suono “vuoto”.

Fatelo raffreddare completamente su una gratella prima di affettarlo 😉

Per leggere l’elenco completo delle mie ricette clicca qui

Visit Us On FacebookVisit Us On PinterestVisit Us On TwitterCheck Our Feed

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.