Pane con farina di semola rimacinata di grano duro | Ricetta

Pane con farina di semola rimacinata di grano duro | RicettaPane con farina di semola rimacinata di grano duro | Ricetta

Chi mi conosce e mi segue sa che per i miei lievitati ormai uso solo il licoli, la versione liquida del classico lievito madre… e dopo tanti esperimenti posso dire che non lo cambierei per nulla al mondo! :)

Se non avete a disposizione il licoli nessun problema, ora vi spiego anche come farlo con il lievito di birra o con il lievito madre

Facendo i giusti calcoli con acqua e tempi di lievitazione, infatti, ogni ricetta è facilmente convertibile… il sapore, però, sarà diverso… ovvio! :)

Tenete conto che per ogni kg di farina, in genere, si usa 1 cubetto di lievito di birra (25gr) = 300 gr di lievito madre = 250 gr di licoli (quando fa caldo anche la metà!)

Ingredienti per una pagnotta da poco più di 500 gr come in foto

  • 400 gr di farina di semola rimacinata di grano duro
  • 100 gr di farina di tipo 0
  • 100 gr di licoli rinfrescato
  • un cucchiaino di strutto (se preferite olio)
  • 250 gr di acqua
  • 1 cucchiaino di sale
  • mezzo cucchiaino di zucchero

Se usate il licoli la mattina precedente prelevate dal barattolo 30 gr di licoli e mescolateli in una ciotola con 30 gr di acqua e 30 gr di manitoba. Nel pomeriggio a questo composto aggiungete 100 gr di acqua e 100 gr di manitoba. Avrete ottenuto il lievito necessario per fare la sera un impasto con un kg di farina.

Per l’impasto sciogliete il lievito con l’acqua e lo zucchero, aggiungete man mano le farine, il sale e per ultimo lo strutto o l’olio.

Impastate bene il tutto fino a renderlo un composto omogeneo e adagiatelo in una ciotola capiente leggermente unta di olio, coprite con pellicola trasparente.

Se usate il lievito madre o il licoli fate lievitare tutta la notte, altrimenti saranno sufficienti un paio di ore per il raddoppio dell’impasto.

Il giorno dopo infarinate il piano da lavoro e versate l’impasto che risulterà piuttosto morbido. Aiutatevi con la farina per maneggiarlo, ma senza incorporarla all’impasto.

Formate con l’impasto un ipotetico rettangolo e fate le pieghe cercando di non sgonfiare troppo il composto.

Procedete piegando fino a metà i lati più corti verso il centro e poi ripiegandolo su se stesso.

pane.pieghe1                                                           (immagine web)

Adagiate la pagnotta così ottenuta su una teglia e lasciate riposare 30 minuti.

Procedete con i tagli che preferite.

Mettete il vostro forno alla massima temperatura, inserite il pane e poi abbassate a 200°, fate cuocere per 30-40-50 minuti in base alla grammatura delle vostre pagnotte (in questo caso ho cotto 40 minuti)

Una volta cotto, togliete il pane dal forno e lasciatelo raffreddare su una griglia in modo che l’aria possa circolare anche sotto 🙂

Questo è il risultato

Pane con farina di semola rimacinata di grano duro | Ricetta

Per leggere l’elenco completo delle mie ricette clicca qui

Per ricevere ogni giorno le mie ricette iscriviti alla newsletter, basta aggiungere il tuo indirizzo email qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.