Crea sito

Canederli allo speck o Knödel | Ricetta ufficiale

Canederli allo speck o Knödel | Ricetta ufficiale

Oggi vi propongo una bella e buona ricetta tipica della cucina tedesca e, in Italia, molto diffusa nel Nord-Est, in quella del Trentino Alto Adige, in particolare.

Ho assaporato i canederli allo speck, questa sorta di gnocchi giganti, nel bellunese riproponendomi più volte di rifarli… ma avevo paura che si rompessero in cottura… e invece! 🙂

Buonissimi! Quella che vi propongo è la ricetta ufficiale depositata dall’Accademia Italiana della Cucina.

Ingredienti per 4 persone (8 canederli – ma io ho raddoppiato le dosi 😀 )

  • 250 gr di pane raffermo
  • 150 gr di speck
  • 2 uova
  • 250 ml di latte
  • 1 cucchiaio di cipolla tritata
  • 1 cucchiaio di burro
  • 2 cucchiai di prezzemolo tritato
  • 1 cucchiaio di farina
  • 1 cucchiaio di erba cipollina
  • sale e pepe

Tagliate a dadini piuttosto piccoli lo speck. Fate rosolare lo speck (grasso compreso) in una padella insieme al trito di cipolla e al burro. Mettete da parte.

Tagliate il pane (crosta compresa) a dadini piccoli. In un recipiente capiente mescolate il pane con lo speck rosolato.

Sbattete le uova e aggiungete il prezzemolo tagliato finemente, l’erba cipollina e il latte. Aggiustate di sale (poco) e pepe.

Versate il composto ottenuto sul pane, mescolate bene e delicatamente e fate riposare il tutto per circa 15 minuti.

In base alla consistenza del composto versate 1 o 2 cucchiai di farina per amalgamarlo bene.

Formate con le mani, senza pressarli troppo, i Knödel facendo una sorta di polpette da 5-6 cm di diametro.

Lessate in acqua bollente salata i canederli per circa 15 minuti. E’ importante che il bollore sia lieve per far sì che non si aprano in cottura.

Servite i Knödel allo speck con brodo caldo di carne o ripassateli in padella con burro e salvia, come ho fatto io 😉

Buon appetito! 🙂

Di canederli ne esistono tantissime varianti sia salate che dolci… chissà, magari riproverò a farli 😉

 

Trovi tante altre ricette per utilizzare il pane raffermo –> qui

Per leggere l’elenco completo delle mie ricette clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.