Crea sito

Torta della nonna

La torta della nonna non ha bisogno di presentazioni, con la sua semplicità, il suo animo rustico, dolce e delicato ha conquistato un posto in primo piano tra i dolci italiani. Un classico amatissimo, senza tempo, sempre in voga. Un dolce che fa piacere ricevere e offrire agli ospiti.
L’origine di questa torta deliziosa si è persa nel tempo anche se sembra essere fiorentina.
Nel suo libro “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene” Pellegrino Artusi ne parla così: ” …trovai il dolce ai pinoli e alla crema pasticciera un pasticcio gradevole..una frolla povera….”
Quella frolla povera, rustica e gradevole, farcita di deliziosa crema pasticcera ancora oggi ci rallegra cuore e palato al primo morso.
Insieme alla crostata cocco, ciliegie e crema pasticcera alla menta, la crostata Yin Yang, quella fiorita alla marmellata di more e quella pesche, mirtilli e crema alla cannella è uno dei dolci semplici che amo di più forse perché legata ai ricordi d’infanzia, alle merende a casa dei nonni, ai racconti di altri tempi.
Racchiude in se la delicatezza delle mani di nonna morbide e profumate di saponetta alla lavanda, del profumo del dolce in forno, del calore della stufa d’inverno e di nonno che furtivamente ne tagliava una fetta prima del tempo mentre il cane racimolava le briciole che cadevano a terra.
Mi sembra quasi di poter riassaporare quella fetta di torta, il sapore di quei tempi lontani che ancora mi fanno sentir bene e mi regalano il sorriso.
Allora evviva i nonni e questo delizioso e amabile dolce.

torta della nonna
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzionii stampo da 20 cm di diametro
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la frolla

  • 250 gfarina 00
  • 125 gburro
  • 1uovo (medio)
  • 130 gzucchero a velo
  • q.b.scorza di limone

Per la crema Pasticcera

  • 3tuorli (medi)
  • 250 mllatte (io ho utilizzato quello parzialmente scremato)
  • 80 gzucchero
  • 20 gfarina
  • 1 bustinavanillina
  • q.b.scorza di limone

Per la finitura

  • q.b.pinoli
  • q.b.zucchero a velo

Strumenti

  • Mattarello
  • Ciotola
  • Forchetta
  • Stampo per crostata da 20 cm di diametro con fondo removibile
  • Pennello ( in silicone)

Preparazione

  1. torta della nonna

    Per la mia torta della nonna ho scelto di realizzare la frolla con lo zucchero a velo ma se preferite la frolla classica potete serenamente sostituirla.
    Versate sulla spianatoia la farina a fontana con un pizzico di sale fino.
    Allargate al centro, unite il burro ridotto a pezzetti e impastate velocemente con la punta delle dita fino ad ottenere un impasto sbriciolato.
    Allargate di nuovo al centro e aggiungete lo zucchero, l’uovo leggermente sbattuto e la scorza di limone.
    Impastare velocemente fino ad ottenere un panetto omogeneo, avvolgetelo nella pellicola e lasciatelo riposare in frigorifero per non meno di 30 minuti.

  2. Torta della nonna

    Nel frattempo preparate la crema pasticcera.
    In un pentolino scaldate bene il latte con la scorza di mezzo limone senza portarlo ad ebollizione. In una terrina sbattete i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso, aggiungete la farina, la vanillina e il latte bollente filtrato.
    Mescolate bene. Trasferite il tutto nel pentolino e portate a bollore la crema. Cuocete, mescolando continuamente, fino ad ottenere la consistenza desiderata. Trasferite la crema in una scodella, ricopritela con la pellicola a contatto e lasciatela raffreddare completamente prima di utilizzarla.

  3. Infarinate un pochino il piano di lavoro, riprendete la frolla e stendetela fino a formare un disco di mezzo cm scarso di spessore.
    Spruzzate e spennellate con lo spray staccante lo stampo da crostata oppure imburratelo e infarinatelo accuratamente. Rivestitelo con il disco di frolla facendo ben aderire fondo e laterali pigiandoci delicatamente sopra con le dita.
    Con il mattarello, passando lungo i bordi dello stampo, rimuovere la frolla in eccesso.
    Lavoratela velocemente per dargli di nuovo forma rotonda.

  4. Torta della nonna

    Bucherellate il fondo con i rebbi della forchetta e riempite con la crema pasticcera.
    Infarinate di nuovo il piano di lavoro e stendete la rimanente frolla ricavandone un disco di copertura leggermente più grande dello stampo.
    Adagiato sopra a alla crema e passandoci sopra il mattarello sigillate la torta.
    Bucherellate con la forchetta la copertura, spennellatela con l’albume e distribuiteci sopra i pinoli.
    Con la pochissima frolla avanzata potete realizzare dei piccoli decori per la torta.
    Io ci ho ricavato qualche cuoricino.
    Cuocete in forno 180°C per circa 35-40 minuti a seconda del forno.
    Quando la torta avrà un bel colore dorato sfornate e lasciatela raffreddare completamente prima di rimuoverla dallo stampo.
    Completate la torta della nonna con una abbondante spolverizzata di zucchero a velo.

Conservazione

La torta si conserva in frigorifero per 3 giorni.
Si può congelare tagliata a fette e riposta nelle apposite bustine dopo il completo raffreddamento.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.