Stinco di maiale al forno

Lo stinco di maiale è un secondo di carne rustico che si prepara facilmente, necessita soltanto di tempo per la marinatura e si accompagna con ogni tipo di contorno.
E’ un piatto perfetto da portare in tavola in inverno, per il pranzo della Domenica e anche durante le festività.
Io l’ho utilizzato anche per farcire gli hamburger ad imitazione del pulled pork che si prepara utilizzando la spalla del maiale.
Devo ammettere di non essere una grande consumatrice di carne ma quando decido di prepararla scelgo molto spesso maiale e pollo.
Mi piacciono molto entrambe particolarmente per la loro versatilità e il loro sapore molto più delicato rispetto al manzo.
Amo particolarmente il carrè con miele, pancetta e arance, l’arista alle prugne e all’uva rossa oltre a quella tonnata..
Lo stinco non lo avevo mai cucinato fino ad ora perché credendolo grasso non avevo voluto neanche mai assaggiarlo cosa che ho invece fatto questo inverno.
Che dire! Mi è piaciuto tantissimo e ho deciso di provare a cucinarlo dopo aver preso tantissime informazioni sulla metodologia di cottura che deve essere a bassa temperatura e lungo tempo.
E’ un piatto gustoso che ti regala grande soddisfazione.
Servitelo con verdure ripassate, patate o ortaggi saltati e lo apprezzerete al massimo.
Vediamo la ricetta.

Stinco di maiale al forno
  • DifficoltàFacile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione25 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura1 Ora 30 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

2 stinco di maiale
3 rametti rosmarino
5 foglie salvia
3 rametti maggiorana
2 foglie alloro
q.b. olio extravergine d’oliva
140 ml vino bianco
q.b. sale fino
q.b. pepe nero

Strumenti

1 Tagliere
1 Canovaccio
1 Sacchetto di plastica
1 Pellicola per alimenti
1 Padella
1 Teglia
1 Alluminio

Passaggi

La marinatura è un passaggio essenziale per la perfetta riuscita dello stinco di maiale al forno.,
Serve non solo ad insaporire ma anche ad ammorbidire la carne.

Marinatura

Lavate ed asciugate accuratamente gli stinchi distribuiteci sopra sale e pepe e massaggiateli per un minuto.
Metteteli in un sacchetto per alimenti alimentare e aggiungete gli aromi.
Unite anche il vino bianco e l’olio extravergine chiudete il sacchetto e scuotetelo per distribuire il condimento dappertutto.
Lasciate marinare il maiale per 2 ore.

COTTURA
Trascorso il tempo di marinatura scaldate nella padella un giro di olio, prelevate dal sacchetto gli stichi ( tenete da parte la marinatura) e fateli rosolare su ogni lato in modo che si sigillino per bene e non perdano i succhi
Per girarli prendeteli delicatamente dall’osso. Evitate di utilizzare le forchette che forando la carne ne farebbero uscire parte dei liquidi.
Quando risulteranno ben dorati trasferiteli nella teglia, unite la marinatura e coprite con un foglio di alluminio.
L’alluminio farà si che la carne non si asciughi troppo durante la prima fase di cottura.

Preriscaldate il forno in modalità statico a 200°C e cuocete gli stinchi di maiale per 1 ora poi eliminate l’alluminio e proseguite la cottura per altri 30-35 minuti.
Trasferite gli stinchi di maiale al forno in un vassoio da portata e servite in tavola con contorni a piacere e un vino corposo.

Stinco di maiale al forno

Stinco di maiale al forno

5,0 / 5
Grazie per aver votato!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.