Insalata di quinoa con zucchine, ravanelli e feta

In maniera direttamente proporzionale, con l’aumento del caldo a me diminuisce la voglia di stare davanti ai fornelli e credo anche capiti anche alla maggior parte di voi.
Proprio per questo oggi ho pensato di preparare un’insalata di Quinoa con zucchine, ravanelli e feta.
Tutti gli ingredienti di questa insalata, tranne la Quinoa che ho cotto al vapore, sono a crudo.
Ho scelto anche di preparare un condimento particolarmente sfizioso e rinfrescante a base di succo di lime e aggiunto qualche fogliolina di menta fresca.
Sono davvero molto soddisfatta del risultato, questa insalata sazia, appaga e lo fa con gusto e freschezza.
Amo ogni ingrediente di questa insalata e particolarmente la feta che utilizzo spesso nelle mie ricette. Ve ne allego qualcuna più avanti.

Prima di passare la ricetta voglio dare a chi si appresta a mangiare o cucinare per la prima volta la Quinoa. La Quinoa è uno pseudocereale di cui esistono più di 200 specie.
E’ un alimento molto nutriente e particolarmente ricco di proteine. E’ ottimo per chi segue un regime alimentare vegetariano o vegano e per i celiaci in quanto è completamente priva di glutine.
E’ molto digeribile, ha un apporto calorico medio-basso, è ricca di fibre, minerali e vitamine.
I semi possono essere bianchi, rossi o neri. I bianchi, che sono quelli che ho utilizzato per questa insalata, hanno un sapore molto delicato gli altri hanno un gusto più deciso. Si possono anche utilizzare insieme.
Prima di cuocerla è sempre meglio lasciarla a bagno in acqua fredda per 5 minuti, non perché abbia bisogno di ammollo ma per eliminare la Saponina che si trova sui semi. La Saponina non è tossica, non succede nulla se non la si toglie ma è molto amara e si rischia di rovinare il sapore della preparazione.
Si può cuocere al vapore, in pentola e tostarla prima di cuocerla. L’importante è che, se decidete di cuocerla per assorbimento, come il risotto, sarà necessaria una quantità di liquido pari al doppio del volume della quinoa.
Di tanto in tanto, è buona abitudine controllare e aggiungere altro liquido.
Ora, non voglio rubarvi altro tempo e vi passo subito la ricetta.

Insalata di quinoa zucchine
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo5 Minuti
  • Tempo di cottura12 Minuti
  • Porzioni2 personw
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàPrimavera, Estate e Autunno

Ingredienti

140 g quinoa
80 g ravanelli
1 zucchina scura
70 g feta
3 cucchiai olio extravergine d’oliva
1 lime (Succo )
1 pizzico sale
1 cucchiaino aceto (Facoltativo )
5 foglie menta
q.b. timo limonato
1 spicchio aglio

Strumenti

1 Coltello
1 Tagliere
1 Ciotolina
1 Insalatiera

Passaggi

Iniziamo mettendo in ammollo la quinoa in acqua fredda per 5 minuti. Sciacquiamola e teniamo la da parte.
Laviamo accuratamente i ravanelli, asciughiamo li eliminiamo le foglie e tagliamoli a fettine sottili. Laviamo asciughiamo e tagliamo anche le zucchine a rondelle molto sottili.
Tagliamo a cubetti la feta.

Insalata di quinoa zucchine
Ingrecienti dell’insalata di quinoa

Prepariamo il condimento

In una ciotolina emulsioniamo l’olio extravergine con il succo spremuto di un lime e se lo gradiamo un goccio di aceto. Aggiungiamo lo spicchio d’aglio tagliato in 4 parti e lasciamo insaporire fino al momento dell’utilizzo ossia quando con diremo la nostra insalata di quinoa.

Cuociamo e condiamo la nostra quinoa

Versiamo nella casseruola 4 dita di acqua, versiamo la quinoa nel cestello per la cottura a vapore chiudiamo con coperchio e cuociamo 10-15 minuti. Solitamente il tempo si aggira sui 12 minuti.
La quinoa sarà cotta quando risulterà traslucida.

Insalata di quinoa

A cottura ultimata versiamo la quinoa in una insalatiera e lasciamola raffreddare.
Eliminiamo le fette di aglio dal condimento.
Uniamo alla quinoa zucchine, ravanelli e feta , condiamo con l’olio al lime e completiamo l’insalata di quinoa con le foglioline di menta fresca.

Conservazione

L’insalata di quinoa si conserva in frigorifero chiusa in un contenitore ermetico per 1 giorno.

Varianti

Si può arricchire l’insalata con pisellini freschi, fave e asparagi.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.