Pasta frolla sablè al cacao

La pasta frolla sablé o frolla grassa è un impasto sabbioso che vede il burro protagonista e che proprio per questo rimane molto più friabile.

Non che la frolla classica al cacao, o quella al limoneall’aranciaal coccoal peperoncinoalla zucca e tutte le altre siano da meno ma la friabilità della frolla sablé è davvero unica.
In Francia viene utilizzata molto di più della frolla classica (pâte sucrée) ed è un impasto che inizialmente assume un aspetto sabbioso e slegato e che solo successivamente si compatta. E’ particolarmente indicata per la realizzazione dei biscotti che avranno come valore aggiunto quella speciale consistenza che si scioglie in bocca. Oggi prepareremo la frolla sablè in una golosissima  versione al cacao per veri intenditori.

frolla sablé
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo5 Ore
  • Porzioni500 g
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 220 grappoliFarina 00
  • 150 gBurro
  • 100 gZucchero a velo
  • 3tuorli medi
  • 35 gcacao amaro in polvere
  • 1 pizzicoSale
  • 1 cucchiainoEssenza di vaniglia

Strumenti

  • Ciotola
  • Pellicola per alimenti

Preparazione

  1. Setacciate la farina in una ciotola capiente, unite il burro ridotto a pezzetti, il cacao amaro setacciato e un pizzico di sale fino. Impastate con la punta delle dita per qualche minuto dopodichè unite lo zucchero a velo e lavorate molto velocemente per ottenere un impasto sbriciolato.

  2. Aggiungete i tuorli e continuate ad impastare, sempre velocemente, fino ad ottenere un panetto morbido e omogeneo.
    Avvolgete il panetto nella pellicola e lasciate riposare in frigorifero per almeno 5 ore.

  3. Trascorso il tempo di riposo la frolla sablé è pronta per essere utilizzata e realizzare favolosi e friabili dolci.

Conservazione

La frolla sablé si conserva in frigorifero avvolta nella pellicola alimentare per 3 giorni.
Può essere congelata dopo averla fatta riposare in frigorifero per un paio d’ore.Al momento di utilizzarla si dovrà togliere dal freezer e trasferire in frigorifero per qualche ora in modo che non subisca sbalzi termici.

4,5 / 5
Grazie per aver votato!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.