Crea sito

Tartare di scampi

Tartare di scampi

La tartare di scampi è un piatto fresco e leggero, un secondo adatto ai grandi pranzi ed alle grandi cene delle festività.
Piatto di scampi crudo ed è importante che questi e tutti i pesci o frutti di mare che si mangiano crudi siano abbattuti. L’abbattitore è una specie di freezer che consente di portare l’alimento a temperature tra i -20 e – 40°C molto velocemente , il pesce deve restare a queste temperature per un tempo variabile dalle poche ore fino a più giorni a seconda della temperatura. Solo con questa procedura si distruggono le larve: Anisakis. Questi sono microorganismi che possono essere causa di infezioni o proliferare nel nostro intestino provocando malattie anche gravi fino a mettere in pericolo la vita. Perchè rischiare e non chiedere al pescivendolo o al ristoratore o al negoziante se è già stato abbattuto?

tartare di scampi
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Porzioni2 persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 20Scampi
  • Succo di limone
  • q.b.Pepe
  • q.b.Menta

Strumenti

  • Coltello
  • Piatto fondo
  • Macinino
  • Coppapasta

Preparazione

  1. Pulire gli scampi

  2. Tagliare gli scampi in piccoli pezzi, metterli in un piatto fondo ed aggiungere il succo di limone fino a copertura.

  3. Grattarci un po’ di pepe ed aggiungerci un po’ di menta tritata, amalgamare.

  4. Mettere il tutto in un anello coppapasta e metterlo in frigo per almeno 30 minuti. Stando in frigo questo tempo si compatta e non smonta togliendo l’anello.

  5. Servire la tartare di scampi dopo aver tolto l’anello sempre con una certa cura e guarnire il piatto con delle chele.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.