Olio al peperoncino

Olio al peperoncino, olio speziato che col suo aroma e la sua forza completa molti piatti dandogli quel qualcosa in più.

Olio al peperoncino fatto in casa con l’extravergine Terrerosse Hispellum ed il peperoncino della mia piantina. L’extravergine Terre rosse è un olio corposo, dal gusto forte e deciso, con note marcate di piccante e amaro dà un apporto al piatto deciso ed aggiunge sapore e complessità; è quindi ottimo per piatti sapidi e di forte struttura (bruschette, carni alla griglia, arrosti, zuppa di legumi, pinzimoni aromatici, funghi alla griglia, pasta e fagioli, spinaci, raperonzoli, crispigni, bolliti e saltati con olio e aglio, ecc.); ben si abbina anche con piatti con marcata sensazione dolciastra quali patate o zuppe di porri o cipolle.
È un olio che conserva a lungo una spiccata nota di fruttato.

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura6 Ore
  • Porzioni
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

olio al peperoncino

  • peperoncini freschi
  • olio extravergine d’oliva

Strumenti

  • Teglia da forno
  • Bottiglia di vetro
  • Coltello

Preparazione: Olio al peperoncino

  1. Il peperoncino è stato raccolto e essiccato al forno.

  2. Preriscaldare il forno ventilato a una temperatura di 40°, sistemando i peperoncini su una teglia da forno con la  parte tagliata rivolta verso il basso, senza sovrapporli.

  3. chiusura forno per essiccare

    Infornare i peperoncini per circa 6 ore rigirandoli e lasciarli seccare, lasciando lo sportello del forno leggermente aperto mentre si seccano i peperoncini in modo che l’umidità possa fuoriuscire. Per tenerlo leggermente aperto il forno aiutarsi con un mestolo.

  4. Quando cominceranno a scurirsi leggermente i peperoncini saranno pronti. Il tempo di cottura dipende soprattutto dalla dimensione dei peperoncini, iniziare a controllare dopo 6 ore.

  5. Una volta che i peperoncini sono completamente asciutti ma non ridotti in una buccia, spegni il forno e lascia raffreddare i peperoncini in modo naturale. Per farli raffreddare tenere il forno aperto, quando si sarà intiepidito spostarlo fuori dal forno.

  6. Metterli nella bottiglietta d’olio che vi interessa e tenerla al riparo dalla luce, dopo tre giorni inizia ad essere piccantino.

Peperoncino e la sua stagionalità

  1. Il periodo di raccolte del peperoncino fresco va da giugno a settembre. Si può essiccare, le erbe e le spezie da essiccate non scadono, solo che i condimenti vecchi non forniscono più il sapore che dovrebbero e fanno perdere ai tuoi piatti il gusto originario.

  2. Del sapore lo sai solo all’assaggio.

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da giovannaincucina

Sono napoletana, vivo a Formia e dal 2012 mi trovate nel blog giovannaincucina, in questo blog si mangia diversamente salato. Ricette già esistenti, ma personalizzate o ricette create al momento da un'idea o da una curiosità golosa. #diversamentesalato

Una risposta a “Olio al peperoncino”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.