Libum di Catone

Libum di Catone

Questa ricetta l’ho presentata al “La Domus Formiana” e viene attribuita a Catone il Censore (234-149 a.C) che nel suo trattato sull’agricoltura dedicò ampio spazio alla cucina romana. Con questo trattato volle spronare le massaie a creare dei piatti da offrire ai propri mariti che andassero oltre alla solita polenta di farro. Nel libum, oltre alla farina di farro, ci sono altri tre ingredienti che  facilmente si trovano a casa.


  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:30 minuti
  • Cottura:25 ad infornata minuti
  • Porzioni:20 bocconcini 4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 400 g Ricotta di pecora
  • 100 g Farina di farro
  • 1 Uova
  • 20 Foglie di alloro

Preparazione

  1. In una zuppiera versare la ricotta ed ammorbidirla con una forchetta, unire la farina ed amalgamare.
  2. In una scodella battere l’uovo ed unirlo al composto precedentemente formato.
  3. Amalgamare fino ad ottenere un composto morbido.
  4. Oliare la teglia e poggiarci la foglie di alloro.
  5. Per l’evento che vi ho detto ho fatto quattro volte le dosi che vi ho dato, dati quanti eravamo previsti ho fatto dei bocconcini che si possono consumare anche a piedi. Mi sono aiutata con due cucchiai con i quali ho formato delle quenelle ed ognuna l’ho posata su una foglia di alloro.
  6. Cuociamo in forno (a forno preriscaldato) a 200° per 25 minuti circa fino a doratura.
    ——————————–
    1. In a tureen pour the ricotta and soften with a fork, add the flour and mix.
    2. In a bowl, beat the egg and add it to the previously formed compound.
    3. Mix until a soft mixture is obtained.
    4. Oil the pan and place the bay leaves on top.
    5. For the event I told you I did four times the doses I gave you, given how many we were expected I made some morsels that can be consumed on foot. I helped myself with two spoons with which I made some quenelle and each I placed it on a bay leaf.
    6. Bake in oven (preheated oven) at 200 ° for about 25 minutes until golden brown.

Note

Spero che questa ricetta vi sia piaciuta e vi aspetto per la prossima. Se volete seguirmi mi trovate anche su Giovanna in cucina.

 

Altre ricette a cui dare un’occhiata:

Precedente Carbonara di zucchine Successivo Pesto di avocado

7 commenti su “Libum di Catone

  1. Letizia Valeri il said:

    Pochi buoni ingredienti ed un risultato eccezionale..davvero invitanti e gustose.. assolutamente da provare

  2. Valeria il said:

    Interessante… anche dietro la tradizione culinaria c’è sempre una storia… sembrano molto molto buoni!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.