Crea sito

Guacamole con la kenwood

Il guacamole è una salsa di origine messicana a base di avocado, frutto che è una fonte di sali minerali: come il potassio, gli acidi grassi omega 3 e le vitamine. Una versione forse più golosa l’ho ffatta coi gamberi e senza Kenwood: Guacamole con gamberetti e pomodori pachino.

Guacamole con ka kenwood
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Porzioni2 persone
  • CucinaGreca

Ingredienti

  • un quartocipolla
  • 10pomodorini ciliegino
  • 6 goccetabasco
  • 1avocado
  • 2 cucchiainisucco di limone
  • 1 cucchiaioolio extravergine d’oliva

Strumenti

Della Kenwood: il Food processor con lama
  • Coltello
  • Cucchiaio

Preparazione: Guacamole

  1. ingredienti guacamole

    Prendere gli ingredienti e prepararli:

    – tagliare in due l’avocado togliendo il seme e staccare la polpa dalla buccia aiutandosi col cucchiaio

    – lavare i pomodorini, sbucciarli, togliergli i semi e suddividerli in otto parti.

  2. food-processor

    Inserire la cipolla nel food processor ed accenderlo a velocità tra 1 e 2 per 25 secondi.

    .Siccome la cipolla non è molta conviene ad un certo punto spegnere e rimettere, aiutandosi con la spatola, la cipolla più vicina al centro del food processor inserendo anche: la cipolla, il tabasco, il limone e l’olio nel food processor. Lavorare a velocità 1-2 per 10 secondi.

  3. avocado-tritato

    Aggiungere l’avocado e azionare il food processor cliccando con delle pause il tasto P (pulser)·

  4.  Aggiungere i pomodorini a pezzetti, amalgamare.

  5. guacamole-con-baguette

    Versare in una terrina e servirlo con delle fette di baguette, si potrebbe servire senza pane per accompagnare un secondo semplice di pesce.

Conservazione:

Guacamole per qualche ora, o anche per uno o due giorni, per evitare più possibile che si ossidi puoi coprire il recipiente con pellicola trasparente facendo in modo che la pellicola sia quasi a contatto con la salsa. Porta la pellicola verso il contenuto, fino a farli quasi toccare. In questo modo, vi sarà meno ossigeno e quindi meno ossidazione.

Se non consumi la salsa subito, mettila in frigorifero.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.