Crea sito

Filetti di orata gratinati

I filetti di orata gratinati sono un secondo piatto a base di pesce che si prepara in meno di mezz’ora. La si può fare sia al forno come in questo caso, è ottimo anche in padella e se non ve lo fate sfilettare dal pescivendolo potreste usare la parte eliminata per fare un fumetto o brodo di pesce per fare ad esempio un buon Risotto ai calamari .
L’orata è un pesce pregiato, dalle carni magre e saporite, di tipo osseo che trovi facilmente nel Mar Mediterraneo e nell’Atlantico occidentale sia lungo le coste che in prossimità delle foci dei fiumi. Questo pesce, come gli altri, ha una caratteristica con cui differenziarlo da altri pesci: sua tipica linea dorata situata fra gli occhi, motivo per cui ha questo nome.

Filetti di orata gratinati
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni2 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 3 filettiOrata
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • MezzaCipolle
  • MezzoSucco di limone
  • 1 spicchioAglio
  • 4 cucchiaiPangrattato

Strumenti

  • Ciotola
  • Forchetta
  • Spremiagrumi
  • Cucchiaio
  • Pirofila

Preparazione: Filetti di orata gratinati

  1. Prendere una ciotola, metterci il pangrattato, l’aglio a tagliato a pezzetti, tre cucchiai di olio extravergine di oliva ed il succo del limone. Amalgamare con la forchetta, regolarsi con gli ingredienti perchè si abbia una panatura che possa assomigliare alla sabbia bagnata.

  2. Ungere la pirofila d’olio, sistemate i filetti di orata con la parte della buccia appoggiata alla pirofila. Ricoprite i filetti con la panatura appena preparata.

  3. Infornate a forno già caldo a 180° per 30 minuti.

  4. Sfornate e servite i filetti di orata gratinati ed accompagnarli con dei gamberi saltati un minuto in un filo d’olio.

E’ preferibile che il limone non sia trattato così potreste usare la buccia grattata od a fette per dare un po’ di colore al piatto e così completare il piatto.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.