Torta di rose salata con pasta madre

Mi devo decidere, scrivo articoli e ricette inerenti alla pasta madre e non ho mai fatto/scritto come si crea.
Io l’ho fatto nascere 2 volte, il primo tentativo non era andato a buon fine, e il secondo, la mia Mimì, è quella che ha creato questa meravigliosa torta di rose salata.
Per Mimì è il primo lavoro che produce e devo dire che ha fatto il suo dovere!
Amo troppo i lievitati salati e se non la smetto inizierò a lievitare anche io con loro… ma sono una droga.
Ma bando alle parole andiamo a vedere come fare la torta di rose salata.
Premetto che la lavorazione è lunga, ma ne vale proprio la pena attendere, perché con la pasta madre tutto è più buono e digeribile.

torta di rose salata, ricetta, Giorno dopo giorno, pasta madre

Premetto che la ricetta originale è di Nunzia (la mia guru della PM), nel suo blog MIELE DI LAVANDA  potete trovare tantissime ricette con il metodo della lievitazione naturale.
Come dicevo la sua ricetta base è per la torta di rose versione dolce, ma io l’ho adattata alle mie esigenze di voglia di salato modificando le dosi di un paio di ingredienti.
I tempi di lievitazione sono lunghi e la torta l’avremo pronta per la sera, perciò uno schema ideale per partire con il rinfresco della PM è alle 7.00 per poi essere pronti ad iniziare per le 10/11 di mattina

TORTA DI ROSE SALATA A LIEVITAZIONE NATURALE

INGREDIENTI:

200 g di pasta madre rinfrescata
350 g di farina manitoba
200 g di farina 00
220 g di latte a temperatura ambiente
50 g di olio
1 cucchiaino di miele
2 cucchiaini di sale
1 uovo medio intero

Per la facitura:

2/3 zucchine
150 g di prosciutto cotto
100 g di provolone dolce
1 cipolla piccola
sale e pepe
olio qb
1 uovo
Poco latte

PROCEDIMENTO

Premetto che ho usato la planetaria, ma a mano si può fare tranquillamente.
Sciogliamo nel latte a temperatura ambiente la nostra pasta madre
Mettiamo nella planetaria e nell’ordine aggiungiamo le farine mescolate, il miele, l’uovo intero sbattuto e infine  l’olio mescolato al sale e ho fatto lavorare la planetaria per una quindicina di minuti a bassa velocità.
Ho trasferito l’impasto sulla spianatoia leggermente infarinato e formato una palla, coprendola a campana (una ciotola abbastanza grande capovolta) e messa a lievitare in un luogo senza correnti d’aria per 3 ore.

Riprendiamo l’impasto e sempre sulla spianatoia lo allarghiamo delicatamente formando un rettangolo e facciamo una serie di pieghe, dividendo virtualmente l’impasto in 3 parti, ripieghiamo la prima al centro e la terza sopra alla prima, poi giriamo di 90° e ripetiamo l’operazione.
Rovesciamo in modo che le pieghe siano in basso e mettiamo a lievitare per un’altra ora.

Immagine prelevata dalla rete

A questo punto prepariamo la farcia della torta di rose salata, laviamo e spuntiamo le zucchine e affettiamo sottilmente la cipolla.
Quest’ultima la lasciamo imbiondire in padella e uniamo le zucchine grattugiate con la grattugia a fori grandi, saliamo, pepiamo, aggiungiamo un poco di acqua e facciamo cuocere per alcuni minuti, poi lasciamo raffreddare.
Passata l’ora riprendiamo l’impasto e sempre delicatamente con il mattarello, formiamo un rettangolo con uno spessore di poco più di mezzo centimetro, stendiamo le fette di prosciutto cotto, le zucchine e infine il provolone sempre grattugiato.
torta di rose salata 2Arrotoliamo stretto nel senso del lato corto e con un coltello tagliamo l’impasto a fette di circa 4 cm l’una.
Foderiamo una tortiera di 24 cm (mi avanzeranno 2 fette che metto in 2 pirottini da muffin) o una da 28 con della carta forno e poniamo le fette dentro distanziate tra loro per lasciar spazio alla lievitazione.
Mettiamo di nuovo in luogo riparato e lasciamo lievitare per 4 ore.
torta di rose salataTrascorso il tempo di lievitazione vedremo la torta di rose raddoppiata e le fette che si sono unite tra loro, inforniamo a forno ventilato a 180° per circa 30 minuti.
A metà cottura spennelliamo la superficie con un mix di uovo e latte per dare una colorazione dorata.
Tiriamo fuori dal forno e lasciamo raffreddare.

Non mi resta che augurarvi buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta continua a seguire
Giorno dopo giorno

nella mia pagina Facebook e fatela crescere con un
mi piace

La ricetta partecipa all’evento Ricetta Finger Food dove
i blog Giallo Zafferano e Cookablog
lavorano fianco a fianco

1381447_10200735636025427_784575680_a1390754_10200735635305409_1706138809_a

  torta di rose salata 3

Precedente Lonza all'arancia in teglia Successivo Dolce o salato? Ditemi la vostra!

6 commenti su “Torta di rose salata con pasta madre

  1. Evelyn il said:

    Katia…non ho parole! Foto semplicemente divine…e torta spaziale! Brava…
    ps: la nuova grafica del tuo blog è bellisssima…:)

    un abbraccio,
    Evelyn.

  2. denise ravasio il said:

    Ciao…sto rinfrescando la pm per fare la torta. Ma la lievitazione così corta è sufficiente? Dubbio da profana…

    • Ciao Denise grazie innanzitutto della visita. La lievitazione non è per nulla corta. Se rileggi bene troverai più lievitazioni tra una lavorazione e l’altra. A presto.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.