Coniglio in potacchio

Il coniglio in potacchio è una ricetta tipica marchigiana. Il potacchio è un modo di cottura tipico delle Marche, una specie di brasatura che avviene in pentola (si preferisce il coccio) realizzando un intigolo molto ristretto con pomodoro e odori vari come l’aglio, il rosmarino. La parola si pensa derivi dal termine francese potage oppure dall’utilizzazione del recipienette di cottura dal termine pott.

Da che parola derivi, a noi interessa poco, in quanto quello che ci preme è in fantastico saporino che dona alla carne e in particolare quella tenera del coniglio.
Non a tutti piace questo tipo di carne, ma la mia famiglia era di origine contadina e gli animali da cortile, come polli e conigli, li ha sempre allevati per il sostentamento.

La ricetta è molto facile, l’unica accortezza è quella di preparare la carne del coniglio bagnandola con il vino o l’aceto in modo da eliminare quel retrogusto selvatico che potrebbe avere.
Dopo questa doverosa premessa vi lascio ingredienti e ricetta per realizzare il coniglio in potacchio.

1 coniglio del peso di 1,5 Kg
300 g di pomodori maturi (io uso quelli piccoli tipo ciliegino più dolce)
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
aceto per lavare la carne del coniglio
1 bicchiere di vino bianco secco
2 rametti di rosmarino
2 o 3 spicchi di aglio
sale
pepe
olio extravergine di oliva
prezzemolo qb

Coniglio in potacchio

Coniglio in potacchio ricetta regione Marche secondo piatto

PROCEDIMENTO

Molto probabilmente il coniglio che avrete tra le mani è di quelli comperati al supermercato, oppure avete la fortuna di prenderlo da qualche contadino, comunque, prima di cuocerlo, è bene lavare la sua carne con acqua e aceto dopo averlo tagliato in più pezzetti, poi asciugatelo bene.
In una padella mettete alcuni cucchiai di olio, gli spicchi di aglio in camicia e i rametti di rosmarino, fate insaporire e aggiungete la carne del coniglio facendola rosolare da tutte le parti.
Salate e pepate i pezzi a piacere, bagnate con il vino bianco secco, aggiungete il cucchiaio di concentrato di pomodoro e i pomodorini tagliati a metà.
Coprite con un coperchio e continuate la cottura per circa 45 minuti girando di tanto in tanto la carne.
Se dovesse risultare  quasi asciutto gli ultimi minuti di cottura aggiungere un poco di acqua calda.
Il coniglio in potacchio verrà poi servito in un piatto di portata irrorandolo con il suo sughetto di cottura e un trito di prezzemolo e rosmarino.
Buon appetito!

Continua a seguire il mio blog rimanendo aggiornato tramite i Social
Giorno dopo giorno lo trovi su
FACEBOOK
TWITTER
GOOGLE+

 Coniglio in potacchio ricetta regione Marche secondo piatto

Precedente I menu della domenica, proposte facili e gustose 1 Successivo Costine di maiale con fagioli, ricetta marchigiana.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.