Sfince con ricotta di San Giuseppe

Le sfince con ricotta di San Giuseppe

Come da  tradizione qui in Sicilia, in questi giorni, non possono mancare le sfince, un dolce classico della nostra cucina Palermitana.

Un dolce  molto buono che si inizia a mangiare nel periodo della festa del papà, ossia, di San Giuseppe.

Un dolce molto praticolare ma, conosciuto adesso quasi in tutta Italia.

Non è San Giuseppe, se non si mangia la sfincia.

sfince di San Giuseppe
  • Preparazione: 1 Ora
  • Cottura: 15 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 10 pezzi
  • Costo: Medio

Ingredienti

Impasto delle sfince

  • 250 ml Acqua
  • 50 g Strutto
  • 5 g Sale
  • 6 Uova medie
  • 1 pizzico Vaniglia
  • 1 pizzico Bicarbonato

Frittura delle sfince

  • 2 l Olio di semi di arachide
  • 1 cucchiaio Strutto

Guarnizione delle sfince

  • Frutta candita
  • Gocce di cioccolato
  • Granella di pistacchi

Preparazione

Impasto delle sfince

  1. sfince di San Giuseppe

    Impasto delle Sfince con ricotta di San Giuseppe

    Mettere in una pentola l’acqua, lo strutto ed il sale e portate ad ebollizione.

    Non appena lo strutto sarà tutto sciolto, spegnete la fiamma e aggiungete la farina, il pizzico di vaniglia ed il bicarbonato.

    Per far sì che le sfince con ricotta di San Giuseppe lievitino.

    Mescolate con un cucchiaio di legno, fino a quando l’impasto non si sara’ staccato dalla pentola.

    Fate raffreddare per cinque minuti l’impasto delle sfince e con l’aiuto di una frusta, oppure, di una planetaria, quindi, aggiungete un uovo alla volta.

    Ogni uovo va aggiunto al completo assorbimento del precedente.

    Far riposare l’impasto  per 30 minuti coperto da un canovaccio.

Frittura

  1. Since di San Giuseppe 2

    La frittura delle Sfince con ricotta di San Giuseppe

    Per friggere le sfince bisogna portare l’olio a 160 gradi ed immergere una cucchiaiata d’impasto nell’olio.

    Col cucchiaio di legno date dei colpetti sulle sfince, perché, così facendo, le sfince si spaccheranno e continueranno a cucinare.

    Mi raccomando alla temperatura, non superate i 170 gradi e cucinate le sfince girandole di tanto in tanto per 10/15 minuti, sempre dando dei colpetti, perché a temperature più alte si cuoce fuori e rimane cruda dentro.

    Ponete le sfince su un vassoio ricoperto di carta assorbente e fatele riposare per un’ora.

    Mettete la crema di ricotta dentro le sfince con l’aiuto di una sac a posche e ricoprite anche l’esterno.

    Guarnite con frutta candita e granella di pistacchio.

Note

puoi seguirmi sulla pagina facebook cliccando qui

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da In cucina con amore

Mi presento, Sono Giorgio Raccuglia, classe 1976, nato a Termini Imerese prov. di Palermo. Amo cucinare e far cucinare, adoro il salato, il dolce, insomma mi piace il buon mangiare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.