CARCIOFI ALLA VILLANELLA, ricetta palermitana

Oggi prepariamo dei carciofi buonissimi e teneri, si chiamano i carciofi alla villanella, in palermitano a viddanedda.
Una ricetta che come al solito richiama i sapori antichi delle nostre nonne o delle nostre mamme.
Un secondo piatto molto squisito e saporito, classico della cucina siciliana ma, sopratutto palermitana.
Per prepararli bastano pochissimi ingredienti, e vi assicuro che mangerete dei carciofi tenerissimi.
E’ un’alternativa valida al classico secondo, ottima e salutare, non appesantisce ed i carciofi fanno bene alla salute.

Se volete conoscere altre ricette potete seguirmi anche sulla mia pagina facebook, cliccando su In cucina con amore

Carciofi buonissimi e teneri
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni3 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 6Carciofi
  • Succo di 1 limone
  • 2 spicchiAglio (tritato grossolanamente)
  • 1 ciuffoPrezzemolo
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe
  • q.b.Olio di oliva
  • 1 bicchiereAcqua (per la cottura)
  • 1 cucchiaioCaciocavallo (grattugiato)
  • 3Acciughe sott’olio

Strumenti

  • Ciotola
  • Tegame con coperchio
  • Coltello

Preparazione

  1. carciofi buonissimi e teneri

    Per preparare i carciofi buonissimi e teneri, per prima cosa pulite i carciofi, eliminando le foglie esterne dure, tagliate le punte ed il gambo.

    Allargate con le mani le foglie e con l’aiuto del coltello eliminate il fieno dal centro del carciofo.

    Poneteli in una ciotola con acqua e succo di limone.

    Nel frattempo preparate il condimento unendo il trito di prezzemolo, aglio, il sale, il pepe, il caciocavallo e le acciughe a pezzetti, unite un filo d’olio e amalgamate il tutto.

    Togliete i carciofi dall’acqua e metteteli in un tegame in piedi e aggiungete ad ogni carciofo il composto ottenuto pressandolo al centro.

    Aggiungete al tegame l’acqua ed un filo d’olio fino a coprire la metta’ dei carciofi, coprite con il coperchio e fate cuocere a fuoco medio per trenta minuti.

    Servite i carciofi ancora caldi o tiepidi aggiungendo una spolverata di trito di prezzemolo fresco.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da In cucina con amore

Mi presento, Sono Giorgio Raccuglia, classe 1976, nato a Termini Imerese prov. di Palermo. Amo cucinare e far cucinare, adoro il salato, il dolce, insomma mi piace il buon mangiare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.