ARANCINA AL BURRO, Street food palermitano

Oggi prepariamo l’arancina buonissima al burro, un classico dello street food palermitano, le arancine sono di norma rotonde quelle con il ragù di carne e ovali quelle al burro.
Ovviamente in ogni parte della nostra Sicilia cambia il nome e la farcitura ma, oggi non parliamo di questo, prepareremo le classiche palermitane.
Per tradizione le arancine vengono preparate il 13 Dicembre, il giorno di Santa Lucia ma, è diventato un classico della rosticceria palermitana e dello street food.
Se vi piacciono le mie ricette potete seguirmi anche sulla mia pagina facebook, cliccando su In cucina con amore.

arancina buonissima
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni20
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 kgriso
  • 2 lBrodo vegetale
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe
  • 2 bustineZafferano
  • q.b.Olio di semi di arachide (per friggere)
  • q.b.Pangrattato
  • 80 gBurro

ingredienti per il ripieno

  • 500 gMozzarella (tagliata a cubetti)
  • 500 gbesciamella
  • 250 gProsciutto cotto (a cubetti)
  • q.b.Prezzemolo (Facoltativo)

Strumenti

  • 2 Tegami
  • 1 Ciotola grande
  • 3 Ciotole (grandezza media)
  • 1 Vassoio
  • Carta assorbente
  • Schiumarola

Preparazione

  1. arancina buonissima

    Per preparare l’arancina buonissima al burro, iniziate col mettere 2 litri di brodo vegetale in un tegame ed aggiungete il riso, il burro, lo zafferano, salate e pepate.

    Lasciate cuocere fino al completo assorbimento del brodo, mescolando ogni tanto per non far rapprendere il riso.

    Disponete il riso in modo molto largo sulla ciotola e lasciate raffreddare per due ore.

  2. Nel frattempo in un’altra ciotola preparate il ripieno, mescolando la besciamella, il prosciutto a cubetti, la mozzarella a cubetti ed il prezzemolo ( facoltativo)

    in un’altra ciotola preparate una pastella mescolando, della farina 00 e dell’acqua, non molto solida ma, molto liquida, vi servirà per immergervi le arancine prima della impanatura.

    A questo punto, con le mani bagnate, prendete 60 g di riso e mettetelo sul palmo della mano in modo da formare un incavo e mettete un cucchiaio di ripieno, prendete altri 60 g di riso e ricoprite il ripieno, formate l’arancina stringendo il composto con le mani, in modo che si compatti, dandogli la forma ovale.

    A questo punto immergete l’arancina nella pastella precedentemente preparata e subito dopo nel pangrattato, compattando perbene.

  3. arancina buonissima

    Adesso friggete le arancine in abbondante olio ben caldo, fin quando non saranno ben dorate.

    Lasciate riposare prima di mangiarle.

4,7 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da In cucina con amore

Mi presento, Sono Giorgio Raccuglia, classe 1976, nato a Termini Imerese prov. di Palermo. Amo cucinare e far cucinare, adoro il salato, il dolce, insomma mi piace il buon mangiare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.