Crea sito

Ragù di carne, i segreti di famiglia

ragù di carne ok

Cari lettori,

oggi ho preparato delle tagliatelle al Ragù di carne, un classico della domenica, nella nostra famiglia. Io sono di origine marchigiana, di Fano, e ricordo ancora il meraviglioso Ragù di carne che preparava mia nonna Pina: lei ci metteva vari tipi di carne, un osso per insaporire, della salsiccia, e anche parecchi grassi in cottura, olio, lardo e a volte della pancetta, come si usava fare in campagna. Ricordo che non lo chiamava “sugo”, o “ragù”: lei lo chiamava “cundìt”. La cottura era lenta e prolungata, e il sapore di quel Ragù di carne era davvero unico e inimitabile. Oggi, a causa del cambiamento delle nostre abitudini e alla sedentarietà, siamo portati a preparare dei condimenti più leggeri e digeribili, che necessitano di una cottura relativamente breve. Io ho cercato di ottenere un buon risultato senza però utilizzare troppi grassi di origine animale. Un altro accorgimento che metto sempre in pratica mi è stato tramandato da mio nonno Olimpio, cuoco di professione: lui, nel Ragù di carne, aggiungeva sempre del latte intero, per addolcire e ammorbidirne il suo gusto, e un pizzico di zucchero per bilanciare l’acidità del pomodoro.

Ecco la mia ricetta del Ragù di carne!

 

INGREDIENTI PER 8 PERSONE

500 gr di macinato misto di bovino e suino

1,4 lt di passata di pomodoro

2 salsicce

1 costina di maiale o un osso a scelta per insaporire

150 ml  di vino bianco secco

Brodo vegetale o di carne q.b.

150 ml di latte fresco intero

1 cipolla media

2 carote

1 costina di sedano

Olio extra vergine di oliva q.b.

1 chiodo di garofano

1 cucchiaino di zucchero semolato

Sale

Pepe

 

PROCEDIMENTO

Tritare finemente cipolla, carota e sedano e lasciarli appassire in un tegame con alcuni cucchiai di olio. Pelare l’altra carota e tagliarla in due pezzi da inserire interi nel sugo.

Quindi, aggiungere la carne macinata mista e lasciar rosolare bene a fuoco vivo.

Sfumare con del vino bianco secco e attendere la sua evaporazione.

Ora, aggiungere la passata di pomodoro e salare. Aggiungere anche un cucchiaino di zucchero per bilanciare l’acidità del pomodoro.

Mescolare delicatamente e quindi inserire in pentola la salsiccia e l’osso. Ora, versare sul sugo del brodo bollente a coprire. Aromatizzare, se piace, con un chiodo di garofano.

Cuocere a fuoco basso per circa 60-75 minuti, lasciando sobbollire e coprendo con un coperchio che lascerete leggermente socchiuso. Aggiungere qualche altro mestolo di brodo all’occorrenza.

A metà cottura, versare sulla salsa anche il latte caldo e portare a cottura.

Pepare alla fine.

Lasciar riposare prima di utilizzare. Una volta freddo, è possibile inserire il Ragù di carne in appositi contenitori in vetro o plastica e conservarlo in frigo per due giorni o congelarlo in freezer e scongelarlo all’occorrenza.

Io ci ho condito le tagliatelle all’uovo, ma il Ragù di carne è ottimo con le lasagne, i ravioli, gli gnocchi di patate e ogni tipo di pasta.

tagliatelle al ragù di carne ok

Per la ricetta degli gnocchi di patate fatti in casa clicca qui

Per la ricetta dei tagliolini all’uovo fatti in casa clicca qui

Per la ricetta dei ravioli fatti in casa clicca qui

Per la ricetta delle lasagne classiche clicca qui

Buon appetito!

*gelso*

Se vi piacciono le mie ricette, potete lasciare un commento e seguirmi anche sulla pagina Facebook

Una blogger in cucina

Grazie!

Print Friendly, PDF & Email
Be Sociable, Share!
Altre ricette che possono interessare..

4 comments on Ragù di carne, i segreti di famiglia

  1. sonia
    12 gennaio 2014 at 6:51 pm (7 anni ago)

    Complimenti sopratutto per il bagaglio culturale che condividi con noi, adoro leggere questi articoli e sopratutto per le tue deliziose ricette 🙂

    Rispondi
    • Gelso
      13 gennaio 2014 at 10:20 am (7 anni ago)

      Cara Sonia, grazie mille delle bellissime parole! 😀 Un abbraccio! 😀

      Rispondi
  2. monty
    27 maggio 2016 at 9:58 am (5 anni ago)

    meraviglioso

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *