Crea sito

Gingerbread: biscotti di pan di zenzero.

Delle lucine colorate, la stufa accesa, un plaid e il profumo dei biscotti di pan di zenzero: ed ecco arrivato il Natale! Tra le tante tradizioni Natalizie di certo non può mancare la preparazione di fragranti biscottini al profumo di spezie. Cannella, chiodi garofano, zenzero e in un attimo la casa profuma d’inverno, di coccole e di famiglia. I biscotti di pan di zenzero, anche chiamati gingerbread, pur essendo tipici della tradizione nordica sono ormai diventati un must un po’ dappertutto. Come non provarli? Per la ricetta mi sono affidata a Eva di Fables de Sucre e ho usato la formina in assoluto più tipica: proprio quella del classico omino di pan di zenzero. Ciò non toglie che puoi preparare i gingerbread con la formina che preferisci: alberelli, stelline, renne, fiocchi di neve, calzette e chi più ne ha più ne metta!

Omini di pan di zenzero
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di riposo1 Ora
  • Tempo di cottura12 Minuti
  • Porzioni30 biscotti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Per l’impasto

  • 500 gFarina 00
  • 140 gmiele (o meglio ancora melassa)
  • 100 gZucchero di canna
  • 100 gZucchero semolato
  • 200 gBurro
  • 1 cucchiainoBicarbonato
  • 1Limone (preferibilmente non trattato)
  • 2 cucchiainiZenzero in polvere (fino a 4 se mangiate molto speziato)
  • 2 cucchiainiCannella in polvere
  • 1/2 cucchiainoNoce moscata in polvere
  • 1/2 cucchiainoChiodi di garofano macinati
  • 5 gSale
  • 1uovo medio

Per la ghiaccia reale

  • 1 cucchiainoSucco di limone
  • 200 gZucchero a velo
  • 30 gAlbume pastorizzato

Preparazione

  1. Versare il miele, le spezie, lo zucchero, il burro e la scorza di limone in una pentola antiaderente abbastanza alta. Riscaldare il tutto a fuoco dolce mescolando di continuo con un cucchiaio di legno fino a far sciogliete completamente lo zucchero.

  2. Appena il composto accenna il bollore spegnere la fiamma, aggiungere il bicarbonato e mescolare per bene. Non spaventatevi se il composto schiumerà e diventerà più chiaro: è proprio ciò che deve accadere. Mettere il composto da parte in attesa che intiepidisca (ci vorranno circa una ventina di minuti).

  3. Gingerbread cookies_preparazione

    Setacciare la farina con il sale e trasferirla nella ciotola della planetaria.

  4. Azionare la planetaria con gancio a foglia, unire il composto super profumato a base di miele e non appena quest’ultimo risulterà ben incorporato unire anche l’uovo leggermente sbattuto con la forchetta.

  5. Lavorare pochissimo, non appena l’uovo risulta inglobato spegnere la planetaria e trasferire il composto sul piano di lavoro NON INFARINATO.

  6. Lavorare a mano velocemente fino a ottenere un composto omogeneo (sarà appiccicoso ma è normale, non aggiungere farina).

  7. Avvolgere il panetto con pellicola per alimenti, trasferirlo in frigo e lasciarlo riposare un’ora.

  8. Trascorso il tempo di riposo, riprendere il panetto, lasciarlo acclimatare per una decina di minuti e lavorarlo su un piano leggermente infarinato giusto il tempo di ottenere nuovamente la giusta consistenza.

  9. Stendere l’impasto ad uno spessore di circa 4 mm (non di più) e coppare i biscotti con la classica formina da omino di pan di zenzero.

  10. Trasferire i gingerbread su una leccarda rivestita con carta da forno, posizionandoli ben distanziati tra loro (in cottura gonfieranno).

  11. Preriscaldare il forno statico a 180° e cuocere i biscotti nel ripiano centrale del forno per 10/12 minuti o fino a che i biscotti non appariranno dorati.

  12. Gingerbread cookies_preparazione

    Sfornare i biscotti, trasferirli su una gratella e lasciarli raffreddare benissimo.

  13. Non appena sfornati gli omini di pan di zenzero sembreranno abbastanza morbidi ma con il raffreddamento assumeranno la giusta consistenza.

  14. Gingerbread cookies_biscotti di pan di zenzero

    I gingerbread sono finalmente pronti! Non appena saranno ben freddi potranno essere decorati. In alternativa possono essere consumati così come sono (come ho fatto io).

Preparazione della ghiaccia reale

  1. Con le fruste elettriche montare l’albume a temperatura ambiente fino a ottenere un composto ben spumoso, dopodiché unire il succo di limone e lo zucchero a velo un po’ per volta. Continuare a montare fino a ottenere una glassa lucida.

  2. La glassa dovrà “scrivere”, la sua consistenza non dovrà essere né troppo densa né troppo liquida. Qualora la consistenza della glassa risulti troppo densa aggiungere qualche goccia di succo di limone, se invece dovesse risultare troppo morbida aggiungere zucchero a velo.

  3. La ghiaccia reale è pronta.

Decorazione dei biscotti

  1. Trasferire la ghiaccia reale in un sac à poche usa e getta, tagliare la punta per ottenere un diametro di 1 mm e decorare i biscotti a piacere, possibilmente partendo dai contorni.

  2. Lasciare i biscotti decorati all’aria ad asciugare per almeno un paio di ore.

Note & Consigli

– I biscotti di pan di zenzero si conservano in una scatola di latta per settimane.

– L’impasto crudo può essere conservato avvolto con pellicola in frigo per un paio di giorni oppure in congelatore per circa un mese. Un’idea molto comoda è quella di preparare l’impasto un giorno prima, lasciarlo riposare in frigo tutta la notte e formare i biscottini solo il giorno dopo, dopo aver ovviamente lasciato acclimatare il tutto a temperatura ambiente circa 15 minuti.

– La ghiaccia reale può tranquillamente essere preparata con albume fresco non pastorizzato, ma personalmente lo sconsiglio vivamente. L’albume pastorizzato si compra al supermercato in comodi brick richiudibili (io lo compro sempre da Lidl) e vi assicurerà un consumo sicuro anche per i bambini.

– La ricetta originale dei gingerbread prevede l’utilizzo della melassa. La melassa è contraddistinta da un sapore leggermente amarognolo e un sentore di liquirizia. Per consistenza e potere dolcificante può essere sostituita dal miele (consigliato quello di castagno), il risultato sarà ugualmente ottimo ma il sapore sarà diverso.

– La ricetta originale di Eva prevede l’utilizzo di 4 cucchiaini di zenzero in polvere. Pur essendo una persona che ama le spezie reputo la quantità troppo abbondante e vi consiglio di limitarvi a utilizzarne 2 cucchiaini in modo che i biscotti possano risultare graditi anche dai bambini.

– Se volete appendere i biscotti all’albero di Natale vi consiglio di forarli prima di infornarli; l’ideale è fare un piccolo foro all’altezza della testa degli omini così da poterci fare passare un nastrino.

– Il numero di biscotti ottenuti con questa dose varia in base alla grandezza della formina utilizzata.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.