Ragù alla napoletana

Cosa c’è di più buono di un piatto di pasta al ragù?! Una ricetta semplice e antica che mi riporta a quando lo preparava la mia nonna nella sua grande pentola di terracotta. Al mattino mi svegliavo con questo profumo e la mia colazione preferita era una fetta di pane cafone inzuppata nel sugo! Il ragù aveva per me il profumo e il sapore di casa! Come dimenticare?! 🙂

E ora? Ora vi lascio la mia ricetta…mi raccomando segnatela nel vostro quaderno di appunti culinari, perché è proprio una ricetta base, una di quelle che non potete lasciarvi scappare!

Ragù alla napoletanaIngredienti

  • 2 lt passata di pomodoro
  • 200 g di doppio concentrato di pomodoro
  • 1 cipolla grande
  • 2 salsicce
  • 2 costine di maiale
  • 1 pezzo di medie dimensioni di muscolo di manzo
  • 1/2 bicchiere di vino rosso
  • olio evo q.b
  • sale,pepe q.b

Vino consigliato

Preparazione

  1. In una pentola capiente fare soffriggere la cipolla in olio evo.
  2. Aggiungere la carne e rosolarla a fuoco vivace (nella foto mancano le salsicce, ma non omettetele).Ragù alla napoletana_preparazione
  3. Sfumare con il vino rosso e non appena questo sarà evaporato aggiungere la passata di pomodoro e il doppio concentrato sciolto in 1/2 tazza di acqua calda.Ragù alla napoletana_preparazione
  4. Non appena il sugo sarà arrivato a bollore, abbassare la fiamma al minimo, coprire e lasciare cuocere dalle 2 alle 4 ore a fuoco dolcissimo.
  5. Di tanto in tanto mescolate con un cucchiaio di legno. Come diceva Edoardo De Filippo, nel ragù alla napoletana il sugo non deve bollire ma “pippiare”, ovvero sobbollire dolcemente affinché la lunga cottura possa permettere ai sapori di amalgamarsi alla perfezione.
  6. Verso la fine della cottura aggiustare di sale e pepe.

Ragù alla napoletana Note & suggerimenti

  • Questo ragù è ottimo sia per condire un semplice piatto di pasta, che per essere utilizzato come base per piatti più complessi quali la lasagna e il sartù di riso alla napelatana!
  • Per preparare un ottimo ragù alla napoletana che rispetti davvero la tradizione, la cottura non può durare meno di 2 ore. La vera usanza napoletana è quella di svegliarsi la domenica mattina molto presto e preparare il ragù cuocendolo circa 4-5 ore.
  • A proposito di ragù alla napoletana, non posso fare a meno di lasciarvi questi famosissimi versi del grande maestro Eduardo De Filippo. Alla prossima e buon ragù a tutti! 🙂

‘O ‘rraù

‘O rraù ca me piace a me
m’ ‘o ffaceva sulo mammà.
A che m’aggio spusato a te,
ne parlammo pè ne parlà.
io nun songo difficultuso;
ma luvàmmel’ ‘a miezo st’uso

Sì,va buono:cumme vuò tu.
Mò ce avéssem’ appiccecà?
Tu che dice?Chest’ ‘è rraù?
E io m’ ‘o mmagno pè m’ ‘o mangià…
M’ ‘ a faja dicere na parola?…
Chesta è carne c’ ‘ a pummarola

Eduardo De Filippo

Precedente Angel Cake: torta sofficissima a base di albumi. Successivo Pollo alla birra con cottura al microonde

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.