Crea sito

Pappardelle al pesto di pistacchi gamberetti e curry

pappardelle pesto di pistacchi gamberetti e curry defSapete già cosa preparare per pranzo? Eccovi un’idea veloce e dal sapore inedito! Un primo piatto semplice nella preparazione ma particolare nel gusto. L’ho conosciuto grazie alla mia carissima amica Sabrina: fonte inesauribile di buona compagnia e pozzo di idee e spunti culinari. (grazie Sabry ) Per l’occasione ho utilizzato Pestuccio, il pesto di pistacchi di Bronte di casa Marullo e delle fantastiche pappardelle del Pastificio Panarese, rugose e avvolgenti come non mai.

IngredientiIMG_3361

  • 250 g di pappardelle Pasta Panarese
  • 200 ml di panna uht (o fresca)
  • olio d’oliva q.b
  • 2 spicchi di aglio
  • sale, pepe q.b
  • curry q.b
  • 200 g circa di gamberetti sgusciati
    pesto di pistacchi Pestuccio Marullo

Preparazione

  1. In una padella soffriggere due spicchi di aglio in un giro di olio di oliva (io ho abbondato un po’ perché il pestuccio Marullo è molto pastoso, ben diverso dai soliti pesti affogati nell’olio).
  2. Appena l’olio sarà caldo aggiungere il curry e dopo qualche istante i gamberetti. Fare rosolare a fiamma vivace.
  3. Pepare, aggiungere un paio di cucchiai di pesto di pistacchi e amalgamare per bene.
  4. Abbassare la fiamma, unire la panna e correggere eventualmente con il curry e a piacimento con dell’altro pesto.
  5. Lasciare insaporire qualche minuto, dopodiché spegnere la fiamma e tenere in caldo.
  6. Mettere a bollire abbondante acqua, salarla e al bollore calare le pappardelle (5-6 minuti di cottura).
  7. Scolare le pappardelle al dente e conservare un po’ di acqua di cottura che servirà in fase di mantecatura.
  8. Mantecare le pappardelle con il condimento (se necessario allungare con qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta).
  9. Servire caldo con una spolverata di pepe macinato al momento e di curry.

Buon appetito! 🙂

Lo sapevate che?

Il curry, come erroneamente si pensa, non è una spezia bensì una miscela di spezie e erbe aromatiche essiccate e pestate. Ha un colore che può andare dal giallo-senape al rosso e un profumo decisamente penetrante. Questa miscela (in lingua indiana”masala”) ha una composizione abbastanza varia ma in essa non mancano quasi mai cumino, coriandolo, curcuma (da qui il colore del curry), cardamomo, cannella, anice, zenzero, noce moscata, pepe, chiodi di garofano e peperoncino. In India ogni famiglia prepara il proprio “masala” secondo le proprie tradizioni familiari e locali, aggiungendo talvolta anche aglio, alloro, lavanda, finocchio e simili. Oggi l’uso del curry è estremamente diffuso anche in tutto l’Occidente. Personalmente, il curry che maggiormente incontra il mio gusto è quello prodotto da Cannamela, dolce e piccante al punto giusto, dal sapore per me inconfondibile.

N.b: come suggerito dalla domanda di una mia lettrice, vi riporto il procedimento per preparare il pesto di pistacchi fai da te. Basta mettere in un tritatutto circa 150 g di pistacchi al naturale (sono quelli senza sale), uno spicchio di aglio, un pizzico di noce moscata, due cucchiai di formaggio grattugiato e olio quanto basta a consentire di macinare il tutto.
Questa ricetta garantirà un pesto dal sapore completo.
Se come me prediligete un pesto più “puro”, se così si può dire, allora optate per il classico pesto alla Brontese, ovvero utilizzate solo pistacchi al naturale, olio, sale e pepe.
A voi la scelta della ricetta preferita.
Per quanto concerne le quantità, come in tutti i pesti, sono puramente indicative.

4 Risposte a “Pappardelle al pesto di pistacchi gamberetti e curry”

    1. Ciao Seleny! Ben trovata! 🙂 Allora….se hai un pochino di pazienza lo puoi fare con le tue mani! Basta mettere in un tritatutto circa 150 g di pistacchi al naturale (sono quelli senza sale), uno spicchio di aglio, un pizzico di noce moscata, due cucchiai di formaggio grattugiato e olio quanto basta a consentire di macinare il tutto. Questa ricetta ti garantirà un pesto più completo. Il pesto che ho utilizzato io è invece più “puro”, se così si può dire, perché contiene solo pistacchi, olio, sale e pepe. A te la scelta della ricetta che prediligi. Per quanto concerne le quantità, come in tutti i pesti, sono puramente indicative. Spero di esserti stata utile! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.