Crea sito

Polpettine al curry

polpettine al curry2

Queste polpettine al curry sono sono piccole lune indiane arrivate direttamente sulla mia tavola per metà partenopea e metà siciliana. Sono gustose, morbide e succulente e introducono nella nostra cucina dei sapori diversi e particolari. Se ami il curry non puoi non provarle!

Per circa 20 polpettine occorrono

  • 250 g di carne macinata
  • 2 fette di pane
  • 1 uovo
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 ciuffetto di prezzemolo
  • 3 cucchiai di grana grattugiato
  • sale, pepe, olio q.b
  • farina q.b
  • 1 cipolla, 1 carota, 1 costa di sedano
  • 1 mela
  • circa 500 ml di latte (o panna fresca)
  • 1 foglia di alloro
  • scorza grattugiata di 1/2 limone
  • 1 cucchiaino di pepe verde in salamoia Tec-Al
  • 2 o 3 cucchiaini di curry Tec-Al

Preparazionepreparazione polpettine al curry

  1. Preparare l’impasto delle polpette amalgamando la carne macinata con l’uovo, il formaggio grattugiato, l’aglio schiacciato, il prezzemolo tritato, un pizzico di sale e pepe, il pane fatto ammollare nel latte e  strizzato.
  2. Una volta ottenuto un composto omogeneo formare delle polpettine e passarle nella farina.
  3. Fare un soffritto con olio, carota, cipolla, sedano e la mela mondata e tagliata a cubetti.
  4. Fate imbiondire il soffritto e aggiungere le polpette. Chi ha il Magic Cooker come me, può utilizzarlo come di consueto, coprendo, portando a bollore per poi abbassare la fiamma al minimo.
  5. Non appena le polpettine saranno colorate aggiungere la foglia di alloro e circa 500 ml di latte caldo all’interno del quale avrete sciolto 2 cucchiaini di curry Tec-Al (anche di più se preferite).
  6. Salare e cuocere coperto per circa 25 minuti.
  7. Infine sollevare le polpettine dal sugo, passare quest’ultimo al minipimer (così da ottenere un curry vellutato), aggiungere un cucchiaino di pepe verde in salamoia Tec-Al.
  8. Spegnere la fiamma e unire la scorza di limone grattugiata e le polpettine dapprima messe da parte.
  9. Servire calde.polpettine al curry

In occasione della collaborazione con l’azienda emiliana Tec-Al e dell’omaggio ricevuto, dedico questo post interamente al curry per aiutare tutti voi a conoscere al meglio la storia e le caratteristiche di questa famosissima miscela.  

Lo sapevi che…?

  • Il curry è una miscela di aromi e spezie di origine indiana, tostati in padella e poi pestati finemente, dalla composizione molto variabile.
  • La parola curry, a differenza di quanto si può pensare, ha origini europee e deriva dal nome tamil “Kari” che significa salsa. Si tratta di un termine introdotto in occidente a partire dal diciottesimo secolo dagli inglesi per indicare la mistura di spezie utilizzata nella cucina indiana piuttosto che il piatto cucinato. In India l’equivalente europeo del curry è indicato con il termine “masala” (quelli più rinomati sono il Garam Masala e il Tandoori Masala), utilizzato per indicare il condimento di verdura, pesce o carne, con cui si accompagnano il riso o il pane, onnipresenti sulle tavole indiane.
  • La composizione variabile del curry fa si che esistono una serie infinita dimiscele che possono risultare più o meno piccanti. Ne deriva che nessun curry è uguale agli altri.
  • Ingredienti classici del curry sono: la curcuma, lo zenzero, il cardamomo, il coriandolo, il pepe nero, il cumino, la noce moscata, il fieno greco, i chiodi di garofano, la cannella, lo zafferano e il peperoncino.
  • A seconda della regione, ci saranno infinite varianti riguardanti la scelta e la preparazione della miscela, considerata in India il segreto principale del successo di uno chef o di una padrona di casa.
  • A onor del vero bisogna  specificare che esiste una pianta chiamata curry, completamente estranea alla miscela in oggetto. E’ una pianta ornamentale comunemente chiamata “albero del Curry”, che deve il suo nome all’odore che sprigionano le foglie se vengono sfregate tra le mani; queste ultime vengono usate al pari della salvia nei soffritti.
  • Meritevoli di essere annoverate anche le numerose proprietà del curry: esso stimola la digestione, diminuisce il metabolismo, disinfetta blandamente l’intestino e aumenta l’appetibilità dei cibi.
  • Da anni sono inoltre note le sue proprietà antinfiammatorie e antiossidanti e di recente sono state provate le sue attività antineoplastiche. Nello specifico, il curcumino, pigmento che regala il tipico colore giallo ocra alla saporita spezia orientale, protegge i neuroni da malattie degenerative ancora senza cura come il morbo di Alzheimer. Non a caso l’India è conosciuta come il paese custode del segreto di lunga vita, paese dove Alzheimer e Parkinson hanno un’incidenza sette volte minore che negli Usa.
  • Pur avendovi già a lungo parlato del curry, ho il piacere di soffermarmi qualche istante nello specifico sul curry Tec-Al.
  • curry tec al copiaLa miscela Tec-Al è un curry molto deciso, dall’armonia complessa di note calde e pungenti. L’ampia varietà dei suoi componenti intesse un intreccio di profumi molto particolari in cui si identifica ben chiara la componente di base della curcuma; il colore oro del pigmento curcumino abbraccia poi i sentori della noce moscata e del pepe rinfrescandosi all’incontro dell’essenza similmente limonosa tipica dello zenzero. Una miriade di altri sentori si sposa e si lega indissolubilmente al caldo abbraccio del peperoncino. In definitiva: un curry molto particolare. E ora……dopo questo piccolo viaggio nel mondo del curry non mi resta che unire le mani palmo contro palmo, all’altezza del cuore e dire a tutti voi:

NAMASTE’ 

(saluto indiano il cui significato letterale è “mi inchino davanti a te”, da namas= inchinarsi con reverenza etè= a te)

Alla prossima ricetta! ^_^

Valeria

18 Risposte a “Polpettine al curry”

  1. non sono mai uscita fuori dal territorio nazionale con le ricette, ma questa mi ispira e penso che la proverò, avendo anche a disposizione gli ottimi prodotti tec-al. grazie della ricetta, avrai fatto deliziare i tuoi commensali!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.