Pane di semola a lievitazione naturale

Pane di semola a lievitazione naturale.

Oggi nei ricordi di fb mi esce questo pane di semola fatto giusto un anno fa, vi garantisco che fino a quel momento non avevo fatto un pane cosi buono.
Iniziavo a sperimentare la mia pasta madre e fino a quel giorno avevo sempre messo 200 g di pm a kg di farina.
Ho pensato di provare a metterne 12 g, beh che dire, il risultato parla da solo.

pane di semola

Ingredienti per questo pane di semola:
– 700 g di semola rimacinata
– 550 ml di acqua
– 12 g di pasta madre

– 20 g di sale
Procedimento:
iniziate col rinfresco sciogliendo 4 g di pm con 2/3 g di acqua, unite 4 g di farina, impastate e aspettate il raddoppio. Se ne esce qualche g in più non fa niente, le dosi come sempre sono indicative, con il pane non bisogna essere troppo fiscali.

Al raddoppio della pm procedete col primo impasto, sciogliete la pasta madre in metà dell’acqua in dotazione.
Mettete la farina in una ciotola e versando il liquido iniziate ad impastare, man mano unite tutta l’acqua.
Impastate a mano e solo alla fine unite il sale, continuate ad impastare sul piano di lavoro fin quando non diventa bello liscio.
Fate 3 giri di pieghe a distanza di 20 minuti una dall’altra.
Mettete l’impasto in una ciotola coperta e fate raddoppiare a temperatura ambiente.

Il giorno dopo, riprendiamo l’impasto e senza maltrattarlo troppo formiamo la pagnotta.
Rimettiamo a lievitare per il tempo necessario, ricordatevi di non avere fretta.
Appena lievitato mettiamo in frigo per circa 2 ore.
Accendiamo il forno a 250° e procediamo alla cottura.
In forno statico a 250° per 20 minuti circa, poi a 200° per altri 30 circa e infine a 180° per altri 15 minuti, gli ultimi 5 minuti ventilato con spiffero.
Come dico sempre regolatevi col vostro forno, i tempi sono relativi.

Avrete un pane leggerissimo e saporitissimo, se avete il forno a legna ancora meglio, con questo stesso impasto si può fare anche la pizza.