Frittata di agretti (barba di frate) e ricotta.

Il verde degli agretti incontra la bontà delle uova e la cremosità della ricotta. Ingredienti semplici che si trasformano in un piatto buonissimo.
Sapete che la parola frittata in greco significa “contenitore di ogni cosa”, quindi ci si può sbizzarrire.

  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 15 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 2 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • Barba di frate (agretti) (il peso si riferisce agli agretti già cotti) 130 g
  • Uova 4
  • Parmigiano reggiano 4 cucchiai
  • Pangrattato 1 cucchiaio
  • Latte mezza tazze da caffè
  • Ricotta 3 cucchiai
  • Sale 1 pizzico

Preparazione

  1. In una pentola fate bollire dell’acqua non salata, perchè gli agretti hanno già un sapore salino.

    Nell’attesa che l’acqua bolla, su un tagliere pulite gli agretti dividentoli in ciuffetti eliminando l’estremità rossastra che è la radice.

    Lavateli bene sotto l’acqua corrente, mettendoli in uno scolapasta a fori larghi,  e assicuratevi che non ci sia più traccia di terra.

    Quando l’acqua sarà pronta lessateli per 5 minuti. Trascorso il tempo di cottura, scolateli e teneteli da parte facendoli intiepidire.

    In una coppa sbattete le uova con il latte, il parmigiano, il pangrattato e la ricotta ed infine aggiungete gli agretti.

    Prendete una padella, (scegliete voi il diametro a seconda che la frittata vi piaccia più alta o più bassa) mettete sul fondo l’olio extravergine di oliva, fatelo scaldare a fiamma media e poi versatevi la frittata, fatela cuocere per 1 minuto a fiamma media, poi abbassatela, mettete un coperchio e lasciate cuocere l’interno per 7/8 minuti circa.

    A questo punto la frittata andrebbe girata, se siete abili, prendete un piatto o un coperchio e giratela, se avete qualche difficoltà in questo passaggio, vi svelo un piccolo segreto.

    Spegnete il fuoco, lasciando il coperchio sulla padella e fate riposare la frittata per 10/15 minuti. Il vapore che si crea la farà cuocere ulteriormente e la farla staccare dai bordi.

    A quel punto accendete nuovamente il fuoco, giratela e fatela dorare dall’altro lato.

    Buon appetito…

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.