Calzoni pugliesi. Pasta ripiena con ricotta e zucchero.

  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione2 Giorni
  • Tempo di riposo1 Giorno
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaBollitura
  • CucinaItaliana

PER LA PASTA FRESCA

  • 250 gfarina di semola di grano duro rimacinata
  • 130 gacqua

PER IL RIPIENO

  • 300 gricotta di capra
  • 10 gparmigiano Reggiano DOP
  • 20 gzucchero (il peso dello zucchero lo scegliete voi in base al gradimento)
  • Mezzascorza di limone (biologico)
  • 1tuorlo

STRUMENTI

Setaccio da cucina Mein HERZ B07Z3HMSSH

    Utile anche per lo zucchero a velo. Ottimo rapporto qualità prezzo.
    Se vi interessa lo trovate qui

    Preparazione

    1. Piccola e indispensabile premessa, per una buona riuscita della ricetta, far disidratare la ricotta dal giorno prima mettendola in uno scolapasta con una coppa sotto coperta con la pellicola trasparente, questo perchè, più la ricotta sarà tenuta più la consistenza del ripieno sarà compatto.

      Il seguente tirate fuori dal frigo la ricotta e mettetela in una coppa insieme allo zucchero, alla scorza di limone grattugiato e al parmigiano.

      Con il dorso del cucchiaio amalgamate bene tutti gli ingredienti.

      Vi svelo un segreto, anche se la ricetta vorrebbe la scorza del limone e addirittura una punta di cannella, io non la metto perchè non mi piace il sapore del limone con il condimento del raviolo che in questo caso è il ragù di carne.

      Nell’attesa di preparazione della sfoglia, mettete il composto in frigo e lasciate insaporire.

      Ora, su una spianatoia mettete la farina di semola e versate l’acqua un po’ per volta e iniziate ad impastare fino a quando non otterrete un impasto sodo e liscio.

      A questo punto potete realizzare la sfoglia o con il matterello o con la macchina per la pasta, io ho usato la seconda.

      Lo spessore è soggettivo, a me il calzone piace un po’ più spesso, non fatelo però troppo sottile, perchè la pasta potrebbe aprirsi in cottura.

      Per essere precisa, io ho una macchina della pasta economica che ha una numerazione che va da 1 a 9 e mi sono fermata al numero 2.

      Quindi ho prima passato l’impasto ad uno e poi l’ho ripassato a 2.

      Adagiate la sfoglia sulla spianatoia, qui potrete procedere in due modi o create una sfoglia lunga e distribuite, con l’aiuto di un cucchiaino, il condimento al centro del rettangolo distanziando un paio di centimetri l’uno dall’altro, infine chiudete prendendo il lembo di sfoglia più vicino a voi e unendolo all’altro, facendo pressione con le dita intorno alle palline di ricotta e infine tagliate con un coppapasta o con l’apposito stampino zigrinato.

    2. Oppure potrete tirate sempre la sfoglia lunga e tagliare dei rettangoli all’interno dei quali metterete il condimento e procederete alla chiusura nella medesima maniera.

    3. Ora c’è un altro trucchetto, prendete uno spillo e fate dei fori intorno alla pallina di ricotta, questo servirà a far uscire l’aria e a non far aprire il calzone durante la cottura.

      Infarinate e mettete in frigo.

    4. Quando sarà il momento giusto per cucinarli, mettete l’acqua della pasta e salatela, calate i calzoni e quando verranno a galla, aspettate un minuto e tirateli fuori dall’acqua con l’aiuto di una schiumarola.

      Versate sopra il sugo, girate delicatamente e servite spolverizzando con del formaggio.

      Buon appetito…

    / 5
    Grazie per aver votato!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.