Pizza Napoletana in casa

Avete presente la pizza sottile ma con un bel cornicione fragrante? Ecco.. potete farla anche a casa vostra 🤩

  • CucinaItaliana

Ingredienti per l’impasto (per 8 pizze da 24cm)

Per fare meno o più pizze basta fare moltiplicazioni e divisioni a questa ricetta!
  • 1000 gfarina 00 (Per le lunghe lievitazioni almeno w300)
  • 680 mlacqua
  • 1 glievito di birra fresco
  • 10 gsale
  • 1 pizzicozucchero

Strumenti

  • 1 Planetaria Oppure Bimby

Preparazione della base per pizza

Autolisi

  1. Unire la farina con 550ml di acqua e mescolare fino ad ottenere una sorta di pastella. Coprire con pellicola e lasciar riposare dalle 2 ore fino alle 16 ore.

Impasto

  1. impastare con la planetaria, nel bimby o a mano, aggiungendo la restante acqua con il lievito disciolto all’interno e con un pizzico di zucchero. Quando l’impasto si sta incordando (risulta omogeneo ed elastico), aggiungere il sale.
    Oliare una ciotola e lasciare l’impasto a riposare per mezz’ora a temperatura ambiente.

  2. Riprendere l’impasto e iniziare con le pieghe (io faccio un giro di pieghe ogni mezz’ora. Le fasi della piega potete facilmente trovarle su YouTube digitando “pieghe slap and fold pizza”.

  3. Dopo 24h di riposo l’impasto risulterà così. A questo punto stenderlo su un piano di lavoro con della semola e prezzarlo (dividerlo in palline dallo stesso peso, circa 230g-240g l’una).

  4. Una volta formate le palline, sempre con la tecnica delle pieghe, lasciarle riposare per 2 ore (oppure se volete in frigo per altre 20h).

  5. Stendere l’impasto premendo con le dita dal centro verso i bordi. Per un cornicione bello alto evitare totalmente di toccare i bordi. Una volta stesa si può cuocere direttamente in forno (per chi ha una pietra lavica o forno professionale) oppure passare prima in padella già calda a fiamma alta per circa 5 minuti e poi in forno a massima potenza nel ripiano più alto per circa 10 minuti (dipende molto dal forno).

  6. Condire a piacere prima della cottura. Se la mozzarella è ben asciutta (quella per pizza, oppure mozzarella normale lasciata scolare per un paio d’ore) si può mettere anche subito, altrimenti aspettate fine cottura.

  7. Ottenuta questa doratura la pizza è pronta. Consiglio di spennellare con olio evo il cornicione per un effetto da “pizzeria”.

Note

Potete condire la pizza a vostro piacimento, nella mia versione Margherita uso passata di pomodoro (con olio, sale, pepe, origano e una punta di zucchero) e mozzarella.

Note

Se volete fare la pizza in teglia vi consiglio di aumentare l’idratazione al 75-80%, ovviamente sarà più difficile da lavorare ma il risultato sarà pazzesco!

/ 5
Grazie per aver votato!