Crea sito

Maccheroni integrali al pesto genovese e fagiolini

  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaBollitura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 30 gFoglie di basilico
  • 1/2 spicchioAglio
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • q.b.Sale grosso
  • q.b.Parmigiano Reggiano DOP
  • q.b.Pinoli
  • 200 gMaccheroni integrali
  • 50 gFagiolini

Preparazione dei maccheroni integrali al pesto genovese

  1. “Questo è quello che passa il convento” è la frase dipinta sul piatto. Direi che non è male! La frase del piatto è perfetta per questa occasione, ho voglia di pesto ma non ho ne spaghetti, ne linguine, allora fruga fruga e trovo i maccheroni integrali. Vabbè buttiamo questi. E devo dire che non ci sta male il sapore rustico della pasta integrale con il pesto alla genovese.

    Per questo piatto, oltre ai meccheroni integrali del pastificio “La Molisana” ho utilizzato il pesto alla genovese che qui in liguria non può mai mancare. In estate seminiamo il basilico e quando ne abbiamo a sufficienza facciamo il pesto e poi lo congeliamo così è già pronto per tutto l’anno.

    La ricetta me l’ha insegnata mia mamma, e dice: un pò di basilico, un pò di sale, un pò d’aglio, un pò di parmigiano, un pò di pinoli e un pò d’olio extravergine d’oliva. Sì lei grammature non ne usa, va tutto ad occhio, a sensazione, assaggiando mentre lo fa. E così ho iniziato pure io a farlo così. Nella sezione degli ingredienti ho cercato di dare delle grammature ma sono indicative perchè anche io vado a occhio.

    Si deve fare con il mortaio il vero pesto alla genovese, ma se volete farlo con il frullatore non fa nulla. Io lo faccio con quello e viene lo stesso. Certo non sarà fedele come fatto a mortaio ma pazienza, a me piace uguale.

    Partiamo col mettere le foglie di basilico, il sale grosso, l’aglio e un filo d’olio nel frullatore, accendiamolo a velocita bassa e a scatti per evitare che si surriscaldi il pesto, così non diventerà scuro.

    Aggiungiamo poi i pinoli, il parmigiano e frulliamo nuovamente e scatti. Trasferiamo la crema ottenuta in una ciotola e aggiugiamo l’olio extravergine d’oliva a filo fino alla consistenza desiderata. Assaggiamo di sale e via pesto pronto. (I genovesi mi malediranno, sento giàle orecchie fischiare) 🙂

    In cottura insieme alla pasta ho messo i fagiolini freschi e una volta cotta la pasta ho condito il tutto con il mio pesto veloce di basilico.

    Buon appetito!

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.