Crea sito

Vellutata di fine estate

vellutata

 

E’ vero che ancora il freddo non è arrivato, ma è anche vero che le temperature la sera si abbassano leggermente e tutto sommato una bella vellutata delicata fa piacere, con dei crostini croccanti sopra ancora di più!

La  cosa comodissima di questa ricetta?? Con un solo gesto vi procurate sia la vellutata che il brodo vegetale! Eh sì, perchè le verdure vanno frullate con un solo mestolo di brodo (o magari due a seconda della consistenza che preferite), quindi con quel che rimane potete tuffarci due stelline e farvi una minestrina oppure usarlo per altre preparazioni: risotti e chi-più-ne-ha-più-ne-metta! Insomma, come diceva il vecchio saggio (o forse era Stefano Accorsi nella pubblicità del maxibon almeno un secolo fa) “two is megl che one!”

 

 


ingredienti per 4 persone:

• 2 zucchine  • 2 patate  • 2 carote  • 2 cipolle medie  •  2 pomodori maturi  • 1 ciuffo di prezzemolo  • 1 pomodoro secco sotto sale  • 2 cucchiai di olio  extravergine d’oliva  • 3 litri di acqua  •  sale  • pane

 

Per preparare la vellutata sciacquo bene tutta la verdura ed immergo in una pentola capiente con circa tre litri di acqua: le zucchine tagliate in tre pezzi, le patata pelate e tagliate a metà, le carote tagliate in tre pezzi, i pomodori spellati, il ciuffo di prezzemolo, le cipolle sbucciate e tagliate a metà, il pomodoro secco, due cucchiai di olio d’oliva ed il sale ( il sale ritarda il tempo di ebollizione dell’acqua quindi volendo posso aggiungerlo a cottura già ultimata). Chiudo la pentola con il coperchio e metto sul fuoco a bollire. Io utilizzo la pentola a pressione che riduce notevolmente i tempi di cottura, basteranno infatti solo 20 minuti da quando comincerà a sfiatare. Se invece utilizzate una normale pentola, le verdure dovranno cuocere per almeno un’ora – un’ora e mezzo. Vi accorgerete che è pronta perchè la verdura sarà morbida.

Pesco con il mestolo tutta la verdura tranne il pomodoro secco, la trasferisco in un’altra casseruola insieme ad un mestolo abbondante di brodo e la frullo con il mixer ad immersione. Il composto sarà vellutato e denso, se lo voglio più fluido aggiungo un altro po’ di brodo.

In una padella antiaderente scaldo un po’ di olio e faccio saltare il pane tagliato a cubetti, lo salo e lo faccio diventare dorato e croccante.

Servo la vellutata calda con un filo d’olio a crudo ed i crostini sopra. Decoro con un rametto di origano fresco.

 

 

 
 

Comments are closed.